CERIANO LAGHETTO – Si è ripetuta nei giorni scorsi scorsi l’iniziativa dei volontari, ormai divenuta appuntamento fisso a cadenza mensile, per la pulizia dei boschi del Parco delle Groane, in particolare nell’area circostanze la stazione Ceriano-Groane.

Al lavoro, insieme al sindaco di Ceriano Laghetto, c’erano le Guardie ecologiche volontarie (Gev) del Parco delle Groane e la ditta Soldi srl di via Milano 8 che ha messo a disposizione gratuitamente una piccola ruspa in grado di ripulire i punti più critici del letto del Rio Groane. Nelle operazioni di pulizia si è data particolare attenzione all’area boschiva a ridosso delle vie Milano e Laghetto, frequentate quotidianamente da spacciatori e tossicodipendenti, che allestiscono bivacchi e abbandonano una gran quantità di rifiuti. Il gruppo di lavoro è partito alle 8 dal parcheggio della stazione ferroviaria Ceriano-Groane, per poi muoversi all’interno dei boschi e raccogliere i rifiuti trovati a terra, in particolare bottiglie di plastica, cartoni alimentari, carta stagnola, ma anche tessuti, metalli ed altro. La situazione era un po’ meno grave che in passato e in questa occasione i volontari hanno trovato anche diversi sacchi di rifiuti già riempiti, presumibilmente dai frequentatori abituali dell’area. In ogni caso, la raccolta di rifiuti ha “fruttato” il riempimento di due furgoni.

27062017