SOLARO / CERIANO LAGHETTO – Nuova operazione anti-spaccio, negli ultimi giorni, da parte dei carabinieri contro lo spaccio nel Parco delle Groane e nelle stazioni che alle Groane portano, innanzitutto quelle di Ceriano Laghetto e Ceriano Groane della linea Saronno-Seregno. Agli arresti è finito un marocchino di 32 anni, già noto per spaccio e che  è stato di nuovo sorpreso a spacciare: deve rispondere anche di violazione delle norme sulla immigrazione perchè in Italia senza permesso di soggiorno. Guai anche per un suo connazionale, di 38 anni, deferito per detenzione e spaccio di droga, i militari lo hanno sorpreso mentre consegnava una dose di cocaina ad un cliente. Lo stupefacente  stato sequestrato al pari di 200 euro che l’extracomunitario aveva in tasca, si pensa provento dell’illecita attività.

In tutto i carabinieri hanno identificato una ottantina di persone che si aggiravano nei boschi (per qualcuno si profila l’emissione del foglio di via) e controllato una trentina di veicoli.

(foto archivio)

28062017

6 Commenti

  1. Finalmente domenica le persone hanno accantonato i ben pensanti di sinistra ora speriamo che oltre che fare i fogli di via ora si pensi a dare pene certe a chi si prende che delinque forza è ora di ritornare padroni a casa nostra!

  2. Certamente non sono cambiate le leggi ma le amministrative hanno dato un segno che sul territorio la politica sinistrorsa, buonista e oserei dire razzista contro gli italiania ha stancato ora ci vogliono persone che siano capaci di agire mettendo al primo posto la sicurezza pubblica!

    • Illuso!
      Guarda a Saronno, via Telos e spacciatori in tre mesi, questo era lo slogan di chi ha vinto, sono passati 2 anni e siamo al punto di partenza.

  3. Sicuramente nessuno ha la bacchetta magica ma la gente è stanca di essere governata da gente che ha svilito l’Italia ora c’è bisogno di gente che vuole il bene dell’italia e degli italiani

Comments are closed.