UBOLDO – “Mercoledì 21 giugno la Provincia di Varese ha respinto il progetto presentato dalla società privata che prevedeva l’insediamento di un impianto di lavaggio delle terre inquinate alla Cava Fusi di via IV novembre”. Ad annunciarlo in un comunicato è l’associazione ambientalista Eco ’90 di Uboldo.

“Abbiamo partecipato alla conferenza dei servizi: i motivi del rigetto sono da ricondurre principalmente alla mancanza di un piano generale di recupero dell’area ed al fatto che l’area ricade nel Plis, il Parco locale di interesse sovracomunale dei Mughetti – in sintesi il comunicato – Eco’90, gli Amici del bosco di Origgio e Ambiente Saronno onlus, circolo di Legambiente, non possono che esprimere piena soddisfazione per come si sia conclusa una vicenda che avrebbe comportato ulteriori disagi ai cittadini, alla loro salute ed all’ambiente in cui viviamo, essendo il nostro un territorio già fortemente compromesso dal punto di vista ambientale. Come associazioni, continueremo a informare i cittadini su progetti ed attività che coinvolgano gli aspetti ambientali del territorio”. Recentemente anche la lista di minoranza Per Uboldo aveva chiesto chiarimenti sul progetto.

(foto archivio: il Municipio di Uboldo)

28062017

4 Commenti

  1. Viene da chiedersi perché invece per l’amministrazione era tutto OK sull’impianto (come mi era sembrato di capire). Le ex cave vanno ripristinate al loro stato originario, ovvero aree boschive e verdi.

  2. grazie per una volta alla Provincia, che ha dimostrato più buon senso di questi amministratori di Uboldo. Si vantano di fare i parchi e poi con nonchalance ci vogliono mettere gli impianti pericolosi!

  3. Ottima notizia, sperando non presentino varianti pur di ottenere la concessione.

Comments are closed.