GERENZANO – Con una conferenza stampa con la Giunta e i vertici della lista Insieme per Gerenzano la coalizione che sostiene il sindaco Ivano Campi ha risposto al lungo e duro discorso tenuto dal candidato sindaco e consigliere comunale Cristiano Borghi. Un discorso che l’esponente della Lega ha diffuso anche sui social con due video postati su Facebook.

“Nonostante siano già stati ampiamente smentiti dai fatti i leghisti ci riprovano ancora – esordisce la nota redatta da Campi e da Insieme per Gerenzano – e non solo intervengono a sproposito in nome e per conto della loro compagine politica ma coinvolgono, nel loro consueto delirio, anche gli alleati politici: Fratelli d’Italia, Doma nunch e una nascente lista civica “Gerenzano Viva” che avrebbe partecipato alla tornata elettorale per il bene ed il futuro di una Gerenzano rinnovata! Ma quale rinnovamento se il risultato del loro agire politico si traduce nel secondo discorso più brutto in assoluto mai sentito in un consiglio comunale? “

Insieme e Libertà per Gerenzano non risparmia stoccate: “Di fronte al 51,5% dei gerenzanesi che ha deciso di premiare e ridare fiducia all’Amministrazione Campi, un risultato eclatante e inappellabile, perché continuare a costruire fantasie e scenari apocalittici per denigrare una vittoria nata dall’onestà, dal faticoso lavoro quotidiano e dalla capacità di lavorare come squadra e per la comunità gerenzanese? Certo non deve essere facile contemporaneamente rappresentare la Lega come segretario e candidato sindaco e prendere una sonora batosta elettorale, quando nella stessa tornata il proprio partito e la coalizione che si rappresenta esce trionfante guadagnando posizione in Lombardia e in tutta Italia”.

E rincarano: “Per cercare di sopravvivere e mantenere la carica bisogna per forza trovare una scusa esterna, buttarla in discussioni da bar, inventare complotti e lobby che gettino fumo negli occhi e nascondano gli errori”.

“Ma soprattutto e alla base di qualsiasi valutazione ci deve essere, il rispetto per gli elettori e il verdetto delle urne! Gli elettori non possono essere bistrattati come la Lega e la Lista Cristiano Borghi Sindaco hanno dimostrato di fare: gli elettori si rispettano anche quando la “suonata” elettorale appare come la peggior “bacchettata” degli ultimi trent’anni. E’ per il rispetto che abbiamo nei confronti di tutti i cittadini che respingiamo con forza ogni e qualsiasi illazione nei confronti dell’operato, sia passato che futuro, dell’amministrazione Campi rigettando ogni riga contenuta nella dichiarazione di Cristiano Borghi”.

09072017