SARONNO – Ha suscitato molta curiosità la presenza, questa mattina intorno a mezzogiorno, dell’elisoccorso che è atterrato all’interno dello stadio comunale di via Biffi. L’arrivo del mezzo, rimasto sul posto diverso tempo, e i cancelli spalancati del Colombo Gianetti (chiuso da diversi mesi per la riqualificazione delle tribune e della pista d’atletica che sta realizzando l’Amministrazione comunale) hanno suscitato l’attenzione di molti residenti.

L’intervento dell’elisoccorso e dell’ambulanza inviata dal 118 è stato necessario per il gesto estremo di un saronnese residente in via Biffi che, secondo quanto ricostruito in questa prima fase delle indagini, si sarebbe sparato.

Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Saronno che si sono occupati di accertamenti e rilievi mentre la polizia locale ha provveduto ad aprire lo stadio in modo da permettere all’elisoccorso di atterrare. Purtroppo per il saronnese non c’è stato niente da fare ed è deceduto malgrado il rapido intervento del personale sanitario.

(foto archivio)

10072017

3 Commenti

  1. Ma quale sarebbe questo “protocollo” o “algoritmo” che utilizza il 118 per far partire l’utilizzo dell’Elisoccorso?

    • Sul sito di AREU tra i vari utilizzi c’è questo, che potrebbe essere quello che c’entra maggiormente, visto il pericolo di vita corso dall’uomo: “Può riguardare pazienti acuti in immediato pericolo di vita con quadri patologici la cui prognosi è legata al tempo di instaurazione di una terapia specifica indifferibile, oppure situazioni di trasporto particolarmente distante, o pazienti per i quali l’utilizzo del mezzo su gomma può risultare critico.”

      Link di riferimento:
      http://www.areu.lombardia.it/web/home/attivita-elisoccorso

  2. Per “il Cittadino”: Il 118 ha una centrale operativa qualificata per diagnosticare nel giro di poco tempo la gravità della situazione, e per cercare un ospedale adatto alle esigenze del paziente coinvolto.
    Quindi, in questo caso, presumo che una persona che si è sparata, abbia necessità di cure immediate, nell’ospedale più adeguatamente attrezzato. Si chiama l’elisoccorso per permettere l’arrivo del paziente in ospedale nel più veloce dei modi.
    🙂

Comments are closed.