SARONNO – E’ stato completamente distrutto, anzi letteralmente ridotto in cenere, il gazebo situato all’esterno di Villa Gianetti dove questa sera prima delle 19 si è verificato un incendio. A dare l’allarme alcune mamme presenti con i propri bimbi nel parco giochi davanti alla Villa. Sono accorsi i vigili del fuoco, la polizia locale, i carabinieri e anche un’ambulanza anche se fortunatamente non si sono registrati ne feriti ne intossicati.

Dopo aver completamente avvolto il gazebo le fiamme hanno tentato di “attaccare” la Villa partendo dalla facciata ma fortunatamente grazie all’intervento dei pompieri i danni sono limitati alle tapparelle e all’intonaco esterno. Intatti anche se invasi dal fumo gli uffici della Saronno Servizi, ex municipalizzata che ha sede proprio al primo piano della Villa. Del resto proprio una maxi e densa colonna di fumo ha allarmato l’intera città quando, all’apice dell’incendio, ha sovrastato la Villa. Era visibile fin dalla Cassina Ferrara e non a caso sono stati molti i saronnesi che hanno condiviso foto e preoccupazioni sui social network e sono accorsi per vedere cosa stesse succedendo.

Sul posto anche il vicesindaco Pier Angela Vanzulli e l’assessore al Commercio e Politiche Giovanili Francesco Banfi: “E’ un danno per l’intera Saronno – ha dichiarato il vicesindaco – per il valore storico della Villa ed anche per i costi che dovranno sostenere il Comune e l’ex Municipalizzata”. Villa Gianetti è di proprietà comunale sia per quanto riguarda la parte anteriore, con le sale comunali il museo del chiarismo dedicato a De Rocchi e la zona degli uffici, sia il retro dove c’è uno spazio bar da tempo inutilizzato.

I carabinieri, sul posto con diverse pattuglie guidata dal capitano Pietro Laghezza, hanno realizzato i primi rilievi per risalire alle cause. L’ipotesi più accreditata in questa prima fase è quella che si tratti di un incendio di natura accidentale.

19072017

2 Commenti

  1. Se l’amministrazione non aveva stipulato un assicurazione che inizino a tremargli le poltroncine…chiederemo le immediate dimissioni. Se assicurati allora no problem

Comments are closed.