SARONNO – E’ una nuova realtà, dinamica, giovane e soprattutto di qualità. E’ SchermaDoc Saronno. Oggi, venerdì 21 luglio, la presentazione alle 18,30 alla Scuola Aldo Moro.

Con “Campo Base” alla scuola San Giovanni Bosco, la neonata associazione ha per missione quella di occuparsi delle attività schermistiche del territorio con un’offerta di servizi articolata e qualitativamente di livello. Un’attività promozionale, rivolta a chi desidera approcciare per la prima volta questa disciplina sportiva, e programmi di formazione e perfezionamento per giovani atleti con accompagnamento a competizioni di livello nazionale ed internazionale.

Tra i primi obiettivi, la individuazione di una sede adatta per un centro di alta specializzazione e l’organizzazione di tornei amatoriali di diverse categorie.
La volontà di intraprendere fin da subito un’attività di elevato livello ha portato i promotori ad individuare un team di professionisti di grande qualità che saranno coordinati dal Maestro Marco Mandelli, ex maestro della nazionale italiana, che oltre a curare l’attività di alto livello si è recentemente fatto promotore del Programma Funcing, una nuova formula di pratica schermistica effettuata con attrezzature semplificate. Marco Mandelli gestirà la didattica rivolta ai giovani ed agli agonisti che verrà affiancato dell’Istruttore Regionale Matteo Manzotti, proveniente dal Club Scherma Legnano, storico sodalizio dell’alto milanese.
La parte relativa alla preparazione atletica sarà affidata a Maurizio Garufi, uno dei massimi esperti in Italia dell’ allenamento della forza esplosiva.

Alla pattuglia SchermaDoc si aggregheranno per gli allenamenti e compatibilmente con i loro impegni sportivi anche molti tiratori di altri club.

21072017

5 Commenti

  1. Ma a Saronno quante scuole di scherma ci sono?
    Anche questa farà la fine della Saronno Robur??

    • Una nuova sala scherma non può che fare bene alla città che cerca qualità (e che forse finora non ha trovato). La concorrenza è sempre a favore degli utenti (in questo caso atleti) perché stimola a fare meglio, pertanto caro anonimo non capisco il tuo stupore…ma purtroppo a Saronno siamo abituati a denigrare gli altri più che a migliorare se stessi.

  2. Segnalo che scherma si scrive “fencing” e non “funcing”
    Grazie per l’attenzione

    • Quando i commenti si riducono alla correzione di refusi di battitura è evidente che non si hanno le doti di argomentare e che soprattutto si vuole screditare a prescindere qualcuno che prova a fare qualcosa per la nostra città….senza neanche avere il coraggio dei propri commenti, visto che l’anonimato regna sovrano…

Comments are closed.