UBOLDO – Sono entrati con il volto coperto e una pistola in mano e, minacciando la cassiera, sono riusciti a farsi consegnare il denaro in cassa, ossia 900 euro.

E’ il bottino della rapina messa a segno nella giornata di oggi ai danni del punto vendita Dpiù di via 4 novembre. I rapinatori, due persone con il volto coperto, sono entrati approfittando di un momento di calma nel punto vendita intorno a mezzogiorno.

Si sono avvicinati alla cassiera e le hanno intimato di consegnare loro i soldi brandendo una pistola. La donna, ripresasi dallo spavento iniziale ha subito collaborato, consegnando le banconote presente nel registratore. Afferrati i contanti sono usciti in pochi minuti. Non si sa se si solo allontanati a piedi o se avevano un terzo complice che li attendeva in auto ma quando sono arrivati i carabinieri della compagnia di Saronno avvisati dalla commessa dei malviventi non c’era più traccia. I militari hanno effettuato delle ricerche nella zona e ovviamente hanno avviato le indagini partendo dalla testimonianza della cassiera.

21072017

3 Commenti

  1. Per la cronaca, ho parlato con la cassiera. Erano in due, armati di pistola e italiani.

  2. Quel capannone con 4 negozi credo abbia battuto il record mondiale di furti e rapine nei pochi mesi in cui è operativo.

Comments are closed.