CISLAGO – I carabinieri del comando provinciale di Varese hanno arrestato un 31enne tunisino, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Busto Arsizio, perché ritenuto l’autore dell’omicidio di Jalel Chamki, 25 enne anch’egli tunisino, ucciso a coltellate lo scorso 25 giugno a Cislago davanti ad una pizzeria/kebab. Il presunto autore del delitto è stato fermato ieri sera all’aeroporto di Malpensa, appena sbarcato da un volo proveniente da Tunisi.

La notizia dell’omicidio aveva suscitato molto clamore in paese anche perchè lo straniero era padre di una bimba di soli 4 mesi avuto da giovane compagna residente nel Saronnese. Sulla vicenda si era anche espresso il sindaco Gian Luigi Cartabia che aveva annunciato di potenziare gli investimenti sul fronte della sicurezza perchè “Cislago non è un’isola felice”.

Il giovane era stato colpito da un fendente alla gola: i residenti nella centralissima via Iv novembre avevano dato l’allarme ed era stato soccorso ma la ferita riportata era talmente grave da non lasciargli scampo. Era deceduto all’ospedale di Saronno. Ad seguire le indagini con i carabinieri del comando provinciale di Varese i militari della compagnia di Saronno guidati dal comandante Pietro Laghezza.

26072017

2 Commenti

  1. Quindi gli assassini, vanno e vengono in aereo come pare loro?
    Dico, non era un ricercato? all’imbarco a Tunisi cosa fanno ?

Comments are closed.