SARONNO – Lo scorso 24 luglio gli agenti della polizia di stato della squadra mobile della Questura di Varese e della Questura di Bolzano hanno eseguito, a Saronno, tre ordinanze di custodia cautelare, emesse nei confronti di un cittadino italiano, un tunisino ed un albanese per la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione si inserisce nell’ambito dell’operazione “Money Transfer 2017”, realizzata dalla Questura di Bolzano, che ha preso il via nei primi mesi di quest’anno dopo il recupero di diversi quantitativi di sostanze stupefacenti, del tipo eroina e cocaina, nel bolzanese. Tra questi il legame con Saronno è saltato fuori non solo nelle indagini ma anche con due arresti realizzati nel mese di giugno. Due saronnesi, infatti, sono stati trovati con tre chili e mezzo di eroina, valore di quasi trecentomila euro, e sono finite in manette due persone a Bolzano.

In seguito le indagini della squadra Mobile di Bolzano hanno accertato un vasto traffico di sostanze stupefacenti che ha visto coinvolti diversi personaggi, alcuni dei quali residenti nella provincia di Varese.
L’operazione nel suo complesso ha portato al sequestro di 6,7 chilogrami di sostanze stupefacenti (eroina-cocaina), all’arresto in flagranza di 9 persone e alla denuncia di 20 persone. Diverse inoltre le custodie cautelari richieste.

(foto archivo)

28072017

1 commento

Comments are closed.