SARONNO – Anche nella comunità dei fedeli saronnesi grande cordoglio per la scomparsa del cardinale Dionigi Tettamanzi. L’Arcivescovo emerito è scomparso a 83 anni a Villa Sacro Cuore di Triuggio, dove risiedeva da quando aveva lasciato il governo pastorale della Diocesi. Tettamanzi aveva partecipato nel 2016 alla festa del Voto in Santuario e nel 2014 alla ricorrenza del Trasporto. Ecco alcuni dei messaggi condivisi dai saronnesi sui social.

Don Alberto Corti, parrocchia Sacra Famiglia
Servo fedele del Vangelo e della Chiesa riceverà il dono promesso da Cristo Signore!

Francesco Banfi, assessore comune di Saronno
“Di lui conservo vari ricordi, ma uno di tutti: dopo una processione proprio a Saronno, lui si ferma in piazza Libertà a salutare, parlare e benedire chiunque si avvicinasse. Era davvero stanco, ancora con addosso i paramenti liturgici, ma era lì, sulla piazza. Gli abbiamo portato un bicchiere d’acqua, ne ha bevuto un sorso ma “c’è tante gente che mi vuole”. Attenzione per “tutti e per ciascuno”.
È stato pastore della nostra diocesi fino in fondo, avvertendo sempre l’urgente necessità di essere con le persone”

Lorenzo Guzzetti, sindaco di Uboldo
“Un pensiero di preghiera e gratitudine per il nostro Arcivescovo, Dionigi Tettamanzi, che è tornato alla casa del Padre questa mattina”

Giulio Gervasini, esponente Pd Saronno
Ho come sempre ricordi nitidi, fatti di immagini. La prima è quella della nomina.
Ero al Passo del Brocon con l’oratorio, quando arrivò la notizia, rimbalzata dagli allora telefoni coi fili.
”hanno nominato Tettamanzi come arcivescovo” riecheggiava nei corridoi. Pochi di noi sapevano chi fosse, ma molti si fidavano del fatto che avesse studiato con il nostro parroco. Quella era una sorta di garanzia.
Un’altra immagine è quella di una visita dell’arcivescovo. Ricordo un uomo che attendeva i fedeli sul sagrato della Chiesa di Ss. Pietro e Paolo a Saronno. Ricordo quelle parole nitide:” prega per il Papa. Sta male, ha bisogno di tutti noi”. Un’ultima immagine è quella di un’ultima visita a Saronno in qualità di arcivescovo.
Anche in quella occasione la Piazza Libertà era piena di fedeli festanti e lui li ringraziava tutti.
Oltre a questi ricordi c’è la certezza che era un grande uomo e una figura nitida e pulita, di quelle schiette e sincere. Mancherà una persona come Dionigi Tettamanzi, grandissimo arcivescovo e uomo di Chiesa.

(foto archivio: Tettamanzi nell’ultima visita a Saronno)

08052017