SARONNO – L’arrivo di una pattuglia dei carabinieri, poi l’ambulanza, i vigili del fuoco: chi è rimasto in città anche in questo periodo vacanziero ed abita nella defilata via 24 maggio, alle spalle del complesso oratoriano di Regina Pacis, non ha comunque potuto non notare ieri pomeriggio la mobilitazione dei mezzi di soccorso. Tutti all’ingresso della casa di un pensionato di 67 anni, celibe che viveva solo: da due giorni non lo vedeva nessuno e l’epilogo è stato il peggiore possibile, è stato trovato deceduto all’interno della sua abitazione.

A dare l’allarme chiedendo ai carabinieri di andare a vedere alcuni famigliari, che non avevano più sue notizie da due giorni. Preoccupanti, sapendolo malato, attorno alle 17.30 di ieri hanno domandato ai militari di compiere un sopralluogo. Porta chiusa, nessuna risposta al campanello, ai tutori dell’ordine non è rimasto altri che entrare con l’aiuto dei pompieri, poi il macabro rinvenimento della salma. Stando ai riscontri del medico legale, i motivi della morte sono legati a causa naturali ed il decesso era avvenuto tre giorni prima.

(foto archivio)

18082017