SARONNO – La legge sullo spreco alimentare suscita grande interesse negli altri Paesi europei. Ad un anno dall’entrata vigore, Maria Chiara Gadda – parlamentare locale del Pd ed autrice della normativa – è oggi a Madrid in Spagna, in occasione di un vertice internazionale contro lo spreco alimentare per illustrare i principi della legge e il successo dell’esperienza italiana.

Nella capitale spagnola Maria Chiara Gadda, membro dell’esecutivo nazionale e responsabile del Pd del Dipartimento contro lo spreco alimentare incontrerà, accompagnata da Stefano Sannino, ambasciatore italiano in Spagna, esponenti delle forze politiche spagnole e delle imprese iberiche del settore agroalimentare. L’attenzione internazionale si lega al bilancio estremamente positivo di questi dodici mesi di applicazione della legge. Sono aumentate, infatti, le donazioni da parte delle imprese grazie alla semplificazione burocratica e agli incentivi per chi eroga beni a titolo gratuito. E’ cresciuto il recupero dei beni confiscati e delle eccedenze nel settore marittimo e delle mense aziendali e scolastiche. Una legge, dunque, che sta facendo bene all’Italia e che ora si appresta a diventare anche un modello per l’Europa.

28092017