SARONNO – Durante la scorsa notte i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Saronno hanno arrestato due ragazzi, rispettivamente di 19 e 20 anni, uno italiano e l’altro marocchino, entrambi residenti in Italia, per furto aggravato. La pattuglia, allertata tramite centrale operativa da una segnalazione giunta sul 112, si è precipitata in via Padre Giuliani, dove ha sorpreso i ladruncoli che avevano appena forzato, piegandolo letteralmente, lo sportello di un’autovettura di grossa cilindrata lì parcheggiata.

Il tempo intercorso tra la segnalazione giunta al 112 e l’arrivo dell’equipaggio sul posto è stato così breve, che i due non avevano ancora prelevato tutti gli oggetti di cui intendevano appropriarsi ed erano con le mani nell’abitacolo del veicolo saccheggiato. Uno dei due, resosi conto dell’arrivo dei carabinieri ha accennato anche una breve fuga, ma è stato raggiunto da uno dei militare ed è stato bloccato. I due, già noti alle forze dell’ordine, sono stati accompagnati in caserma per gli accertamenti di rito, mentre la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. A termine della compilazione degli atti, il magistrato della Procura di Busto Arsizio ha disposto che gli arrestati venissero condotti in tribunale per essere processati con rito direttissimo.

28092017

1 commento

  1. chiedo a voi giornalisti di tenerci aggiornati sugli esiti del procedimento! in flagranza di reato!! con refurtiva!! tentata fuga! “presi” da Carabinieri!!

Comments are closed.