LIMBIATE – Stamperia clandestina di documenti per immigrati: è stata scoperta a Limbiate, nell’ambito di una operazione che ha portato all’arresto di un marocchino di 45 anni. Il nordafricano deve rispondere di contraffazione di sigilli di Stato, ed aveva pure documenti falsi.

I timbri sarebbero serviti per la vidimazione di falsi passaporto e falsi carteggi dell’ufficio immigrazione. Si tratta di una indagine partita nei giorn scorsi da Milano quando Digos e polizia di Stato nel contesto di controllo di routine si erano imbattuti nel maghrebino, che aveva con sè una decina di fototessere e dati personali. Ovviamente i poliziotti avevano deciso di approfondire, arrivando sino alla sua casa di Limbiate dove c’era una specie di stamperia: c’erano timbri, uno di Malpensa, uno con l’intestazione della Questura di Brescia, un altro dell’ufficio immigrazione di Roma. Tutto falso. Ed evidentemente ne aveva lui stesso approfittato: la sua carta di identità è risultata fasulla; trovate anche tessere in bianco e 700 euro in contanti.

29092017

1 commento

Comments are closed.