SARONNO – Anche la polizia locale di Saronno è stata impegnata dalle 18 di sabato alle 3 di domenica nell’operazione Smart il più grande e articolato servizio di controllo del territorio mai realizzato in Lombardia. Smart significa “Servizio di Monitoraggio Aree a Rischio del Territorio”.

Il comandante Giuseppe Sala ha schierato quattro pattuglie con diverse dotazioni (dall’etilometro all’autovelox) che hanno presidiato i punti più caldi della città. In particolare i controlli sono stati realizzati in via Varese, via Novara, via Volonterio, viale Prealpi, via Marconi.

L’attività si è concentrata soprattutto sul controllo delle vetture e degli occupanti ma anche con accertamenti specifici accertamenti per scongiurare la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti. La mobilitazione della polizia locale non è passata inosservata ed anzi è stata molto apprezzata dai saronnesi soprattutto nella zona dello scalo ferroviario di piazza Cadorna.

Nel corso della notte in provincia di Varese sono stati impegnati 193 tra agenti e ufficiali, 86 auto e motoveicoli e 52 tra etilometri, drug test e misuratori di velocità. A Saronno sono stati mobilitati 13 agenti divisi in quattro pattuglie con il supporto della centrale operativa. A supervisionare l’operazione il comanda

01092017

4 Commenti

  1. Finalmente un’operazione di controllo e prevenzione sensata ed attuata nella fascia oraria più sensile. Il controllo si dovrà estendere metodicamente anche alla viabilità e al posteggio selvaggio che limita nelle vie periferiche disagi e pericolosità, in particolare in prossimità dei bar e pub cittadini che rimangono aperti oltre l’orario consentito della notte

  2. Ottimo! Adesso peró, visto che si puó fare, fatelo sempre tutte le notti: solo così si ha il “controllo del territorio”.

Comments are closed.