Illuminazione, ronde e numero verde: Comune sugli scudi nella lotta ai guasti

507
5

SARONNO – Giri di ronda per individuare i guasti e un numero verde associato ad un portale per garantire rapidità ed efficacia di intervento sulle segnalazioni dei cittadini: sono le risposte presentate stamattina in Municipio dall’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni sul tema della manutenzione dell’illuminazione pubblica.

Nella primavera scorsa la gestione della rete saronnese è passata da Enel Sole a Citelum: “Devo dire che la transizione è tutt’altro che semplice – ammette Lonardoni alla presenza del sindaco Alessandro Fagioli – Enel Sole vuoi per il contenzioso vuoi per le tematiche di promiscuità ci ha creato molti problemi”. Diverse le criticità esposte dall’esponente della Giunta dalla scelta di togliere i cartellini con la numerazione a tutti i pali della luce alle difficoltà superate per avere l’accesso alle cabine.

Tra le priorità del Comune, oltre al rinnovamento degli impianti, c’è quello di una più rapida risposta alle richieste di manutenzione avanzate dai cittadini. Obiettivo raggiunto almeno secondo i dati forniti ieri mattina in Municipio.

“Da maggio ad agosto ci sono state 101 le segnalazioni guasti: risolte in 24 ore nel 31% dei casi ne in un altro 20% nel giro di 5 giorni. Come detto ci sono delle criticità nel passaggio di gestione che rendono complesso intervenire ma il nostro impegno e quello di chi si occupa di gestione e manutenzione è di fare il possibile per rispondere ai cittadini” rimarca Lonardoni.

Risultati ottenuti con l’utilizzo del numero verde a cui i cittadini forniscono dettagli sul tipo di guasto e sulla localizzazione. Questo permette l’inserimento di un portale in cui viene raccolta la segnalazione così da verificare quanto fatto e la tempistica. Se questo sistema di segnalazione col numero verde e il portale dovesse mostrarsi efficace nei progetti dell’Amministrazione c’è quello di estenderlo ad altri settori.

L’obiettivo futuro è comunque quello di poter fare a meno delle segnalazioni dei cittadini: “I nuovi impianti saranno dotati di telecontrollo ma fino ad allora, oltre a rispondere alle richieste dei cittadini, abbiamo organizzato una sorta di “giro di ronda” settimanale che permetterà di controllare il 70% del territorio comunale in un mese per poter individuare guasti e problemi”.

10102017

5 Commenti

  1. Ieri ore 17,30 presso Santuario lampade accese con un bel sole
    Che cavolo di dispositivi automatici hanno per tenerli accesi?
    e noi paghiamo

  2. I “giri di ronda” sarebbe meglio effettuarli in stazione, dove le lampade pubbliche sono perfettamente funzionanti, e nonostante ciò, lo spaccio …..si illumina di immenso.

Comments are closed.