SARONNO – Si parla di tempi molto stretti, meno di un mese, per la realizzazione dell’abbattimento dei ponticelli di via Filippo Reina e di via Don Monza tanto che l’Amministrazione ha già pronto il piano per la viabilità del quartiere appena ultimati i lavori.

“Incominciamo con il sistemare, con un allargamento della carreggiata e la realizzazione di pedane rialzate, la viabilità locale – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Dario Lonardoni – poi spazio al finanziamento nazionale che ha previsto il Ministero che ci permetterà di realizzare la green way”.

Ovviamente il primo step sarà l’abbattimento dei due ponticelli da parte di Ferrovienord. Questo intervento eliminerà una frattura nel quartiere e soprattutto eviterà i problemi legati al passaggio di mezzi di soccorso o per traslochi. Ultimato l’abbattimento l’Amministrazione si occuperà di allargare la sede stradale e per evitare che la strada con due corsie si trasformi in un invito ad accelerare sono state previste due piattaforme rialzate, in sostanza dei dossi decisamente ampi. Per l’intervento è stato previsto un investimento di 35 mila euro.

14102017

9 Commenti

  1. Mettetele anche in Via Piave le piattaforme rialzate, dove le macchine sfrecciano giorno e notte a velocità ben oltre il limite. Quando apre la nuova tangenzialina? qualcuno ha qualche informazione? I cittadini vogliono essere informati.

  2. mi sembra di essere preso in giro, o sbaglio? Green way ? E’ stato spiegato bene da alcuni cittadini su questo sito, perciò ……

  3. Ma l’opppsizione del comune di Saronno dove sta?? È tanto importante la ciclopedonale che ancora prima di iniziare i lavori per questo progetto già cominciano abbattendo i ponti…almeno abbiano il coraggio di dire i veri motivi per cui lo fanno: voti? Interessi economici? Da cittadino saronnese mi sono davvero stancato di essere preso in giro..a casa loro facciano quello che vogliono ma qui si ricordino che stanno amministrando la cosa pubblica..almeno consultino la cittadinanza..e non impongano progetti a loro piacimento…

    • La minoranza non ha voce in capitolo, la lega anche da sola può decidere tutto quello che vuole.
      Bisogna ringraziare vivamente tutti i saronnesi che li hanno votati e che ora si lamentano

  4. Per chi ha i Suv i dossi fanno solo ridere; è noto che i Suv in città servono per parcheggiare sopra i marciapiedi, attraversare le rotonde, ecc.

  5. Ma sai quanti traslochi….. Passano decine camion tutti i giorni, la strada è sempre bloccata.
    Cercate altre scuse che è meglio

  6. Promemoria per l’amministrazione.
    Dopo i due ponti demolite Palazzo Visconti e la Torretta in Via Varese; così sparirranno tutti i ricordi del passato. A voler essere pignoli dovrebbe esere demolito anche Palazzo Antici, che centra la famiglia marchigiana Antici con la storia di Saronno!

    • se per questo dovremmo fare memoria e ringraziare chi ha permesso di demolire il centro storico trasformandolo in un discutibile gioco per architetti “à la page”.

Comments are closed.