Home Cronaca Vandalizzata l’auto del sindaco con la vernice spray

Vandalizzata l’auto del sindaco con la vernice spray

1174
9

SARONNO – E’ un piccolo smile che, comprensibilmente, non ha divertito per nulla il sindaco Alessandro Fagioli. Sulla fiancata dell’auto del primo cittadino, infatti, è stato realizzato questo disegno con la vernice spray nera, che ha dunque rovinato la Chevrolet Cruze. Una “opera” ben visibile sul veicolo, considerando che oltre tutto è di colore bianco. Non a caso la notizia del vandalismo è ormai di dominio pubblico visto da diversi giorni visto che il danno è ben visibile a chi passa sotto la rampa del Municipio.

Il primo cittadino ha da parte sua preferito non commentare l’accaduto e non si conosco i dettagli dell’accaduto, ovvero dove e da chi sia stato compiuto il vandalismo, unica notizia che trapela dal Comune è che la polizia locale sarebbe già in possesso di alcuni elementi per l’identificazione del responsabile o dei responsabile; e seguirà senz’altro una denuncia. Per i sindaci di Saronno subire questo genere di atti vandalici non è una novità: al predecessore del leghista Fagioli, Luciano Porro del Pd, era stata ripetutamente graffiata la fiancata dell’auto, una Volkswagen Golf.

(foto: l’auto del sindaco presa di mira)

25102017

9 Commenti

  1. danno da nulla… prendere un poco di pasta abrasiva e in 5 minuti è tornata a posto… altro discorso il fatto di toccare la proprietà altrui anche solo con poca vernice… e qui mi riferisco alle scritte sui muri di palazzi sempre di proprietà privata… qui non si risale a nulla quindi per fare le varie denunce? Due pesi due misure??.. Il danno in questo caso non si può togliere con poca pasta abrasiva e anche mettere una pennellata di bianco forse rende peggio di quello che vuole nascondere….

  2. Ormai siamo alla frutta! E c’è chi, commentando, minimizza l’accaduto… CHE SCHIFO!

  3. Questi commenti fanno rabbrividire invece di condannare un gesto così vile si esalta il fatto…ormai il tessuto sociale italiano è arido e purtroppo è un percorso che va verso l’impoverimento socio culturale….complimenti a tutti!

Comments are closed.