GERENZANO – Il cane, il gatto, ma anche il cavallo e tutti gli altri animali d’affezione ci parlano, esprimono le loro emozioni ed esigenze. Riuscire a comprendere ciò che ci dicono è fondamentale per costruire una relazione con loro, ma anche per garantire il giusto equilibrio e soprattutto farli sentire parte integrante della famiglia che li accoglie. Conoscere come impostare una corretta formazione ed educazione dei nostri animali, ma anche come intervenire in caso di disturbi comportamentali e relazionali è quindi di fondamentale importanza. La seconda “Serata della scienza”, dedicata agli “Amici a quattro zampe”, in programma giovedì 26 ottobre alle 21 nell’auditorium dell’Insubrias biopark di Gerenzano vedrà al tavolo dei relatori Ester ed Emmanuela Diana, etologhe che attraverso una serie di consigli pratici aiuteranno i proprietari a relazionarsi con il proprio animale individuando diverse strategie e ricercando soluzioni sempre nuove per migliorarne il rapporto attraverso un approccio cognitivo-relazionale.”Oggi, quasi tutte le famiglie hanno un cane, un gatto o un animale d’affezione – spiega il direttore della del biocentro, Andrea Gambini – Il loro ruolo all’interno del nucleo famigliare non è cambiato rispetto al passato, semmai è cresciuta, per fortuna, la consapevolezza rispetto a cosa significa crescere un cucciolo e poi vivere con lui giorno dopo giorno. Non sempre però i proprietari usano le giuste strategie per costruire una corretta relazione capace di dare benefici sia agli uomini sia agli animali. Proprio per questo abbiamo deciso di coinvolgere due esperte e dedicare un appuntamento nel calendario dei nostri appuntamenti”.

La “Serate della scienza” sono organizzate e promosse in collaborazione con l’associazione Scientificamente di Cislago:“Questi appuntamenti al Centro ricerche sono diventati una tradizione, ma anche una bella sfida – spiega Marco Crespi, presidente di Scientificamente – Come si può intuire dall’argomento che verrà affrontato in questo secondo appuntamento, diamo al pubblico un motivo per conoscere, approfondire e riflettere, ma cerchiamo anche di offrire spunti e consigli utili nella vita di tutti i giorni». L’ingresso è libero e gratuito. Calendario e argomenti: 16 novembre “Ecopulizia possibile? I detersivi e il loro impatto ambientale”; 14 dicembre “Società e scienza: l’importanza del contributo privato nella ricerca e nell’attività clinica e la ricaduta sociale”.

26102017