CERIANO LAGHETTO – Per la 5′ edizione della StraBrollo, marcia non competitiva organizzata da Aido Ceriano Laghetto in memoria del piccolo donatore Alex Bisaggio, quasi 1500 podisti provenienti da tutta la Lombardia si sono dati appuntamento domenica scorsa nella frazione Villaggio Brollo. Approfittando di una bella giornata più primaverile che autunnale, i camminatori hanno potuto sperimentare tutta la capacità organizzativa e la generosità di un gruppo di volontari costantemente in crescita, che ha garantito un ottimo servizio lungo tutti e quattro i percorsi messi a disposizione, da scegliere secondo le forze a disposizione. Ben cinque i punti ristoro, riccamente forniti, allestiti sui percorsi e all’arrivo. Come sempre avviene in questo tipo di manifestazioni, le classifiche non riguardano la prestazione atletica, ma i gruppi e i personaggi partecipanti.

Nella classifica dei gruppi, vittoria per la squadra di casa “Original 65”. I partecipanti premiati con coppa offerta dal Comune di Ceriano Laghetto e cesto gastronomico: Ornella Pinat iscritta con il gruppo Original 65 accompagnata da Alessandro Calogero che ha percorso i 6 km, Giuseppe Quacquarelli iscritto con il gruppo GSO Running Villa Cortese che con la sua hand bike ha percorso i 12 km, accompagnato da Daniel Babbo ed infine Davide Pruneri che ha corso i 17 km, ed è arrivato da Sondrio con la sua moto dando testimonianza davanti a un pubblico commosso sul trapianto di fegato ricevuto. “Una persona semplice, forte e sensibile che ha valorizzato l’importanza delle associazioni Aido e della cultura sulla donazione degli organi” come hanno sottolineato gli organizzatori. Tra i partecipanti alla marcia anche il sindaco Dante Cattaneo e il vicesindaco Roberto Crippa. Alle premiazioni presente anche il consigliere delegato allo sport Giuseppe Radaelli, l’assessore Romana Campi e il presidente della Consulta del Villaggio Brollo, Emanuela Gelmini.

“E’ stata un’edizione eccezionale per la presenza di partecipanti e per la presenza di volontari che danno una mano, sempre in crescita – ha commentato soddisfatto il presidente dell’Aido Ceriano, Felice Bisaggio – Siamo davvero contenti di come questa marcia stia raccogliendo ogni anno sempre maggiore consenso da parte degli appassionati di corsa e dei riconoscimenti che otteniamo dai responsabili Fidal per l’organizzazione”.”Mi devo complimentare con gli organizzatori dell’Aido e con tutti i volontari scesi in campo per l’ottimo lavoro svolto – ha aggiunto il consigliere Radaelli – Questa manifestazione sta diventando ogni anno che passa un appuntamento di grande richiamo che dà lustro a Ceriano, trasmettendo anche un messaggio importante come quello dell’invito alla donazione di organi”.

26102017