SARONNO – Tornano alla carica i pendolari e gli automobilisti che utilizzano lo scalo di piazza Cadorna a fronte del parcheggio di via Ferrari ancora offlimits.

L’area è chiusa da una rete metallica che rende impossibile usare gli stalli per la sosta che sarebbero preziosissimi in una zona sempre congestionata come quella della stazione.

Non è la prima volta che i viaggiatori si lamentano per le condizioni del parcheggio che è stato trasformato in un’area cantiere nel 2013 per la realizzazione del settimo binario e i contestuali interventi di manutenzione all’ex scuola Luini. La primavera scorsa proprio su appello dei viaggiatori l’intera zona era stata ripulita e il cantiere era arretrato fino a comprendere solo l’ex scuola. Ad oggi però gli stalli della sosta non sono ancora utilizzabili.

In passato l’Amministrazione aveva spiegato che l’area non era ancora stata restituita in attesa del progetto di riqualificazione che prevede la realizzazione di una piazza e di una nuova rotonda nella zona tra via Ferrari e via Luini.

8 Commenti

  1. Nell attesa della ristrutturazione si potrebbe quantomeno aprire il parcheggio…solita vergogna saronnese

  2. Spero che siano previsti, come prima, stalli per disabili e gli altri per soste brevi.

  3. Almeno potenziare l’illuminazione, subito! Ci sono sempre personaggi strani dietro la stazione.

    • i personaggi strani ci sono al buio, alla luce del sole e alla luce artificiale, da lì fino a tutti i portici di via Ferrari…credo non gliene freghi tanto dei Watt emessi.
      E comunque è tutto delle FNM, ex-Luini, stalli, luci e presunte telecamere comprese… è inutile che la menate al sindaco.

  4. e anche se la proprietà è Ferrovie Lombarde che si dassero una mossa a porgli un termine… il suolo dove sono posti i parcheggi sono suolo cittadino o sempre Ferrovie??… Quindi….Poi le telecamere visto il via vai di illustri personaggi sono funzionanti e collegate a qualcosa ??..

  5. Buongiorno,ogni paese nell’interland di Milano e’provvisto di ampi parcheggi GRATUITI e ,a volte ,anche custoditi con telecamere x i tanti pendolari.
    Questa e’vicinanza al cittadino pendolare.
    Qui il nulla..:ne’x auto ne’x bici.
    Eppure, forse ,basterebbe un’ordinanza x usare provvisoriamente parte dell’area dismessa vicino alla ferrovia…o comunque cercare di aprire un dibattito pubblico x trovare soluzioni.
    Insomma caro Comune fai qualche cosa.
    Grazie

Comments are closed.