SARONNO – Voglia di novità tra le vetrine e i banconi saronnesi. I commercianti hanno voglia di mettersi in gioco con una “soluzione” d’oltreoceano per una una spinta agli affari prima di Natale. A raccontarlo sono le numerose chiamate arrivate in questi giorni ad Ascom e in Municipio per avere informazioni su come portare in città il “Black Friday”.

Negli Stati Uniti il “Black Friday” è il venerdì che segue il giorno del Ringraziamento e che vede i negozi proporre sconti e ribassi tali da trasformarlo nella giornata degli acquisti anche in vista dei regali di Natale.

Sconti e ribassi che vorrebbero proporre anche i commercianti saronnesi che per questo si sono rivolti alle associazioni di categoria e al Comune. “E’ vero – spiega il presidente Antonio Renoldi di Ascom – è un tema verso cui c’è molta curiosità e richiesta di informazioni per cercare di capire come muoversi per valutare se sia un’opportunità”.

Ma qualè il quadro normativo? “Fino ad ora – spiega l’assessore al Commercio Francesco Banfi – per effetto delle normative del settore, c’era il divieto per gli articoli, non alimentari, a carattere stagionale, di moda o comunque generalmente soggetti a notevole deprezzamento se non venduti entro un certo tempo, come abbigliamento e calzature. Dal 2017 la Lombardia ha determinato la data di termine ultimo delle vendite promozionali fissandole entro trenta giorni dall’inizio dei saldi, data ad oggi non ancora fissata ma che, indicativamente, sarà il 5 gennaio: sarà pertanto possibile effettuare vendite straordinari e promozionali, quindi anche il Black friday, fino al 5 dicembre incluso”. Riassumendo: “Cadendo il Black Friday prima del quarto giovedì di novembre, ossia quello dopo la festa del Ringraziamento, rientrava fino all’anno scorso nel periodo che in Lombardia era interdetto alle vendite promozionali. Ora essendo variata la legge regionale è possibile anche realizzare questo genere di iniziative”.

Proprio in questa direzione si sta muovendo Ascom: “Vorremo realizzare qualcosa di sinergico con le altre realtà della provincia, da Luino a Varese passando da Busto Arsizio a Gallarate – conclude Renoldi – quindi stiamo valutando di concordare almeno un periodo uguale per tutti”.

A Saronno la mobilitazione è già iniziata e si preparano vetrine e listini prezzi. In via San Cristoforo, da sempre apripista con iniziative e novità, si sarebbe pronti ad allungare promozioni da venerdì 24 novembre (il vero Black Friday) fino a domenica 26 novembre.

3 Commenti

  1. Come al solito la mettiamo in salsa italiota,nessuno ha capito che il black friday,vuol dire venerdì nero,non periodo di saldi ma un solo giorno con sconti realti e altissimi non il famoso 20% farlocco.COMMERCIANTI SARONNESI DATEVI UNA SVEGLIATA…che la vostra classe dirigente non pare essere molto attiva anzi tutt’altro…

  2. I commercianti a Saronno sono defunti come i loro incapaci rappresentanti. Sono stati capaci di distruggere una tradizione millenaria di commercio

Comments are closed.