SARONNO – Pallavolo Saronno costretta ancora una volta all’esilio, questa volta per un guasto tecnico all’impianto elettrico: il Paladozio di via Biffi resta al buio a due ore dall’inizio del match e la società saronnese è costretta a trovare una palestra di fortuna per non perdere la partita a tavolino. La scelta, un po’ obbligata per mancanza di tempo, ricade sulla palestra della scuola “Zappa” di Saronno, omologata in extremis dalla coppia di arbitri. Nel disagio generale, con gli spettatori a bordo campo in piedi o seduti per terra, la partita contro il Volley Garlasco può avere inizio.

Il primo set inizia con i padroni di casa che partono subito a mille (8-3); gli amaretti fanno bene dalla riga dei 9 metri, toccano tanto a muro, Rudi gestisce in maniera impeccabile la difesa e ciò permette delle buone rigiocate. I saronnesi scappano 16-9, questo garantisce tranquillità alla squadra, che deve solo gestire il flebile rientro degli ospiti, tenendo sempre un buon margine di vantaggio e chiudendo 25-17. Nel secondo set Saronno parte un po’ contratta e Garlasco ne approfitta per portarsi avanti 2-5. Coach Pierluigi Leidi suona la carica e i suoi ragazzi riescono a portarsi in parità 10-10, senza però riuscire a prendere il largo. Si prosegue punto a punto fino al 20 pari, dove gli ospiti riescono a piazzare un break importante, forti dei troppi errori della formazione saronnese che forza troppo in attacco (14 errori punto solo nel secondo set) e il set si chiude a favore di Garlasco 22-25. Nel terzo set gli amaretti partono meglio, anche se non sono sul pezzo come a inizio partita. Le troppe battute sbagliate permettono agli ospiti di non faticare in ricezione e fare bene in attacco. Come se non bastasse, anche 3 infortuni mettono in ginocchio i padroni di casa: Cafulli è acciaccato, ma riesce comunque a finire la partita, Rudi e Buratti invece sono costretti a lasciare il campo in favore di Guglielmo e Spairani. La squadra con molti cambi si disunisce un po’, ma i ragazzi di Leidi riescono comunque a giocarsela punto a punto (10-10, 17-17) e a scappare 21-17; ora c’è solo da gestire il vantaggio e archiviare il set 25-20.

Nel quarto set i ragazzi di Fumagalli crollano, Saronno parte subito forte 8-4. Spairani e compagni finalmente ritrovano la bussola e mettono in scena una bella pallavolo: la seconda linea tiene bene la ricezione, Cafulli macina punti sia dai 9 metri che sottorete, il muro è piazzato e gli avversari non riescono a tenere il ritmo dei padroni di casa. Si passa da 16-10 a 20-11 in un baleno e per Garlasco non c’è più partita; 25-13 e altri 3 punti in tasca a Saronno.
Erika Monti

Pallavolo Saronno-Volley Garlasco 3-1 (25-17, 22-25, 25-20, 25-13)
PALLAVOLO SARONNO: Coscione 3, Cafulli 21, Falanga 9, Buratti 6, Gaggini 11, Rigoni 11, Rudi (L), Kely, Spairani 2, Guglielmo (L2) n.e. Canzanella, Della Pietra, Scarpino. All. Leidi-Mangiatordi.
Volley Garlasco: Moro A. 4, Signorelli 1, Riviera 5, Cattaneo, Moro F. 15, Monni 10, Procopio (L), Franzin, Menegaldo 2, D’Alessandro, Panizza 1, Antonaci 6, n.e. Cecchini, Colombo (L2). All. Fumagalli.

19112017

Comments are closed.