BOLOGNA- “Oggi a Bologna abbiamo formalmente insediato il primo tavolo di lavoro sull’autonomia, primo passo concreto dell’attuazione della volontà di chiedere al Governo maggiore autonomia come richiesto dai cittadini con il voto referendario. Il tavolo di lavoro in una prima fase e’ unico e si articola su tre sedi: Milano, Bologna e Roma. Le 23 materie oggetto del negoziato verranno distribuite 5 a Milano, 5 a Bologna e le rimanenti 13 a Roma”.

L’ha detto il presidente del Consiglio regionale della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, che ha partecipato venerdì mattina a Bologna all’insediamento del Tavolo Autonomia.

Cattaneo ha ricordato che sono state approfondite le materie che riguardano Ricerca e sviluppo (macro area Impresa e Ricerca); Commercio estero (Impresa e Ricerca); Salute; Tutela dell’Ambiente (Ambiente, Territorio, Infrastrutture); Lavoro e formazione professionale (Lavoro e Formazione).

“Rispetto a quanto illustrato dai componenti della Giunta dell’Emilia-Romagna, la Risoluzione lombarda – ha scritto Cattaneo – contiene su queste materie ulteriori elementi che abbiamo presentato e consegnato al Sottosegretario agli Affari generali Gianclaudio Bressa e al Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini affinche’ siano integrati e inseriti nel documento oggetto della trattativa”. Prossimo appuntamento con il tavolo sarà’ martedì 21 novembre a Milano.

20112017