SARONNO – Ferrovienord, in collaborazione con il Comune di Busto Arsizio, organizza un incontro con enti locali, scuole, università, stampa, operatori della mobilità e associazioni per raccogliere le valutazioni degli attori locali sulle attività e le operazioni del Gruppo ferroviario, legate al tema della “Sostenibilità” e della “Responsabilità sociale d’impresa”.

Diagolo aperto – Queste valutazioni saranno elaborate per aggiornare ed evidenziare le tematiche su cui il Gruppo si focalizzerà per investire le proprie risorse e indirizzare il business. “Questi incontri di multi-stakeholder engagement – spiega il vicepresidente di FNM Fabrizio Garavaglia – hanno l’obiettivo di promuovere un dialogo aperto e multidirezionale sui temi di sostenibilità, non solo tra il Gruppo FNM e il territorio, ma anche tra le stesse realtà organizzative, pubbliche e private, che costituiscono il cuore pulsante della società e dell’economia locale lombarda”.

Bilancio di sostenibilità e piano 2020 – L’azienda ha intrapreso un percorso di sostenibilità dal 2014 con il proprio “Bilancio di sostenibilità”, documento che rendiconta le performance raggiunte in ambito economico, sociale e ambientale del Gruppo. Fnm si è inoltre dotato, da giugno 2017, di un Piano di sostenibilità 2020 che fissa più di 50 target puntuali in tema di sostenibilità.

Ascolto del territorio – Il Gruppo Fnm, per promuovere e partecipare attivamente al dibattito locale sui temi della Sostenibilità e della Responsabilità sociale d’impresa (Csr), ha sviluppato negli ultimi anni diverse iniziative di ascolto sul territorio. L’appuntamento di Busto Arsizio fa parte di questa attività. I partecipanti, attraverso una apposita piattaforma on-line, sono chiamati a esprimere le proprie valutazioni, sotto forma di “voto” riguardo alle tematiche proposte che verranno elaborate per il Bilancio di Sostenibilità 2017.

Intesa Fnm-Busto Arsizio – Lo scorso mese di ottobre, Fnm e Comune di Busto Arsizio hanno attivato una collaborazione siglando un Protocollo d’intesa sulle tematiche dello sviluppo sostenibile del territorio, della mobilità urbana condivisa e della riqualificazione delle stazioni.

22112017