Home Città Affaire Indelicato, Lucano: “Tutto per creare problema d’immagine all’Amministrazione”

Affaire Indelicato, Lucano: “Tutto per creare problema d’immagine all’Amministrazione”

703
26

SARONNO – “Premetto che è ridicolo e contro ogni logica anche il solo pensare che un’amministrazione di centrodestra, a quasi esclusiva composizione leghista, possa essere favorevole allo jus soli. Ne deriva che la problematica sollevata dal consigliere comunale Indelicato è quindi palesemente pretestuosa, verosimilmente finalizzata a creare un problema di immagine all’attuale amministrazione”

Inizia così la nota inviata da Dario Lucano in merito al passaggio dalla maggioranza all’opposizione del consigliere comunale Alfonso Indelicato. Presa di posizione che segue quella di Fratelli d’Italia e della Lega nord.

“Non si può ragionevolmente pensare che una persona della preparazione di Indelicato abbia ritenuto possibile che la sua proposta potesse essere accettata in spregio alla normativa vigente, creando un precedente imbarazzante a tutto vantaggio dell’opposizione.

Infatti un tale precedente avrebbe messo in grave imbarazzo la presidenza del consiglio comunale che, per mantenere il giusto equilibrio nei diritti delle varie forze politiche, avrebbe dovuto necessariamente accettare qualunque altra richiesta analogamente in contrasto con la normativa in atto.

Le finalità di una tale azione di disturbo diventeranno palesi nel futuro, ma certamente non saranno tali da incrinare gli equilibri di un’amministrazione solida come l’attuale. Da quanto si legge, il consigliere Indelicato, che aveva affermato di agire in accordo con FdI, sarebbe stato invece sfiduciato, ottenendo unicamente l’appoggio del solito urlatore solitario, che non sembra aver capito nulla del problema.

Il nostro ordinamento è contrario al mandato imperativo per cui chiunque, eletto in qualunque ambito politico, può decidere liberamente la propria linea politica e, anche se sfiduciato dal proprio partito, ha il diritto di proseguire la propria attività fino alla scadenza del mandato, anche se in un diverso gruppo.

Il buon gusto e la coerenza vorrebbero che il consigliere Indelicato si dimettesse, ma questa è una decisione personale che verosimilmente confligge con le finalità della sua azione”

25112017

26 Commenti

  1. Il “solito urlatore solitario” credo ti aspetti per dirglielo in faccia . Hai provato Lucano?

  2. Caro Lucano sono stato sfiduciato dal mio partito ex post facto. Antea, prima cioè che si sapesse la contrarietà della Lega, la mia mozione andava benissimo.

    • La mozione va benissimissimo, ma non rispetta il regolamento. Non lo dice la Lega, lo dice il regolamento.

    • Caro Alfonso la mozione continua ad essere di totale gradimento del partito ma se è contraria al regolamento comunale di ciò non si può far altro che prendere atto. Il Partito, lo sai bene, ha sconfessato la tua autonoma decisione di uscire dalla maggioranza, a proposito della quale non ti sei confrontato né con il circolo che per altro non frequenti più da quando sei stato eletto, con il segretario cittadino, né con il commissario provinciale, che è anche coordinatore regionale. I fatti vanno raccontati esattamente come si sono svolti

      • Tosi sconfessi te stesso… proprio tu sei quello dellle non regole, che permette la cancellazione dalle mail list dele convocazioni agli incontri del circolo le persone che la vedono diversamente da te, ricordi quante erano quando c’era Indelicato ? Quante sono ora ? Esisteva una sede… e ora ? Tutto questo è successo per colpa tua, sconosciuto in città ma in cerca di una poltrona retribuita…

        • Se Ni no è al corrente dei fatti, sa bene che il problema della sede e delle persone di oggi e allora, è legato a situazioni complesse nelle quali Tosi è stato una figura marginale e che riguardavano particolarmente una persona, peraltro molto rilevante nella vita cittadina, che purtroppo non è più tra noi. Sarebbe quindi di buon gusto evitare di rispolverare inutilmente vecchie diatribe strumentalizzando una situazione di fatto alla quale uno dei maggiori interessati non può più rispondere. Ho postato questo commento solamente per il rispetto e l’amicizia che mi legava alla persona di cui tratto, anche se con notevole difficoltà nel rispondere ad una persona che, nascosta dietro all’anonimato, si permette di insultare un pubblico amministratore. Ora è libero di insultare anche me, tanto non le risponderò.

          • Dottor Lucano è lei che mette in mezzo persone che non possono rispondere, ma che hanno fatto solo del bene, dicendo a Tosi quello che pensava, il resto è realtà odierna dove un assessore parla ad un consigliere comunale solo tramite questa testata, come del resto Dottor Lucano è quello che è rimasto a lei da fare, magari lei nella mail list di quel gruppo c’è ancora ..

          • Caro Dario, nella stima che ho nella tua persona, conosco bene gli episodi passati su cui per ora non voglio parlare, è certo che la storia sia un po’ diversa anche per onore del nostro compianto amico che la vedeva diversamente.
            Qui il problema è diverso, un problema nato dalla non comunicazione che si è notato fin dal tempo delle passate elezioni, dove è mancato riscontro da parte di qualcuno alle parole date, all’impegno per qualcosa di buono per la città da parte di tutti, mentre si è percepita come invasione di taluni in cerca di fama e sedie… il risultato è la reale dimostrazione che il programma elettorale non viene rispettato.. Ammiro per tanto il gesto del Consigliere Indelicato che ha riportato a tutti il suo pensiero nel rispetto delle persone che hanno creduto in lui, differentemente da colui che dal momento delle elezioni è completamente sparito ( il sindaco ).
            con stima Vittorio

  3. equilibri di maggioranza? chiedo scusa ma la maggioranza assoluta del consiglio non è lega?
    mi sono perso qualcosa? di che equilibri parla? bo

  4. Questi federalisti con l’amaro in bocca di aver perso un assessore “prestato” a fdi o lega a secondo del caso…

  5. Lucano ci spieghi il nuovo assetto politico saronnese visto che non siete manco più rappresentativi in consiglio comunale…

  6. egregio lucano pur non essendo del partito di indelicato approvo la sua scelta. a tuyto c’è un limite e lui rispetta il mandato dei suoi elettori. la giunta fagioli i problemi se li crea da sola e ormai sono tanti. avessero questa onestà anche i signori si sac

  7. Gentilissimo Dottor Lucano, sono Vincenzo Indelicato(il figlio dell’Indelicato più conosciuto), ci siamo conosciuti in una delle riunioni di partito che si tenevano qualche anno fa. Mi permetto di intervenire sulle questioni da Lei sollevate perché spero di poter fornire a Lei e a chi ci legge una visione un po’ più completa di quanto accaduto, essendo io per ovvie ragioni a conoscenza di alcuni aspetti non di pubblico dominio, e anche perché come suo solito mio padre preferisce farsene dire di tutti i colori piuttosto che difendersi come dovrebbe.

    Prima di tutto, la mozione contro lo Ius soli gli è stata chiesta direttamente dal suo partito, e si tratta anzi di un’iniziativa che Fratelli d’Italia sta portando avanti in tutti i comuni nei quali si ritrova ad avere dei consiglieri, lo so bene perché personalmente mi ero rallegrato di questo, guardi Lei come vanno a finire certe cose. La mozione in sé non aveva niente di diverso dalle altre mozioni precedentemente presentate da mio padre, né nelle modalità né nella forma, tuttavia gli è stato chiesto dalla Lega di modificarla aggiungendovi dei riferimenti che riguardassero la nostra cittadina, cosa che è stata fatta a più riprese in un continuo tira e molla di riscritture e nuovi rinvii. Infine, nonostante tutti gli sforzi per venire incontro ad ogni richiesta possibile, la mozione è stata respinta dal consiglio di presidenza adducendo dei vizi di regolamento che evidentemente o sussistevano già nelle precedenti mozioni presentate da mio padre (e approvate in consiglio comunale), o erano assenti in quest’ultima, non ci rimane che scegliere una delle due possibilità. Per finire, se mi è concessa una nota personale, mi dispiace dover constatare che proprio quel partito che aveva chiesto la mozione, e ne aveva approvato il contenuto, si è tirato indietro quando l’alleato si è espresso contrariamente, al punto da sconfessare l’intero operato del suo consigliere. Mi dispiace ancora di più, in verità, perché sono stato testimone dell’entusiasmo di mio padre nel preparare questa benedetta mozione, e tanto più perché sapevo che i vertici di partito, avendola letta, si erano dichiarati, lo ripeto ancora, più che soddisfatti del risultato. Credo a questo proposito che le mail e i messaggi certificanti questi scambi siano ancora in possesso di mio padre. Cordialità
    vincenzo indelicato 

  8. Tosi hai paura che la tua “seggiolina” traballi? Tranquillo, Fagioli gli assessori “leghisti” non li manda via.

  9. Lucano che??Lucano chi? Lucano cosa? Ecco che in periodo di elezioni rispuntano…tutto il resto del tempo sono invisibili…che coerenza!

  10. Il problema non è la mozione rigettata ma la paura di essere estromessi da una Giunta barcollante e confusionaria. La politica svolta in passato da Lucano è superata ed obsoleta. Improntare una difesa che non ha senso su un atto vincolato da procedure burocratiche è come colloquiare col nulla.

  11. Lucano nessuno ti ha chiesto di intervenire, anche perché ormai non fai più parte della vita politica saronnese, comincio a pensare che forse il tuo “amico” Tosi o il sindaco ti abbiano domandato di uscire dall’uscurità…perché non mi spiego questa apparizione inutile ed improvvisa.
    Saluti un tuo NON ammiratore

Comments are closed.