Home Primo piano iMO Robur, si ferma a sei la striscia di vittorie consecutive

iMO Robur, si ferma a sei la striscia di vittorie consecutive

124
0

Cermenate – Bestia nera. E’ la definizione che meglio calza alla Cermenate di coach Tato Grassi nei confronti della iMO Robur Basket Saronno. Dopo le zero vittorie dell’anno scorso, Saronno cade anche nel primo incrocio del campionato 2017/2018, ma solo dopo un tempo supplementare. In campo si palesano tutte le difficoltà delle due squadre: quella della iMO di imbastire una difesa convincente per quaranta minuti filati e quella di Cermenate di chiudere le partite costruite in difesa con l’attacco, talvolta zoppicante. Dopo un primo tempo equilibrato (35-31 al 20′), i padroni di casa della Virtus provano lo strappo nel terzo quarto. I protagonisti sono Ukaegbu con 2 triple fondamentali e 9 rimbalzi di energia senza praticamente uscire mai dal campo e l’ala Anzivino, autore di una partita da 14 punti e 12 rimbalzi. Al 30′ è 47-40 ma la iMO dà l’impressione di poter rientrare e con un quintetto dal maggior dinamismo grazie agli ingressi di Banfi e Danelutti ricuce fino alla parità a quota 53 con i liberi del giovane playmaker. Mancano pochi minuti e la squadra di Saronno pare poter portare a casa il risultato. A questo punto la cronaca si interrompe per un fischio incomprensibile degli arbitri, fischio che tutti sentono nel palazzetto sull’azione di post basso di Gurioli, ma che nessuno dei due direttori di gara ammette di aver proferito. E allora si riprende altrettanto inspiegabilmente con una rimessa dal fondo. Al 39′ Pellizzoni regala i liberi del +2 a Cermenate, vantaggio rintuzzato con un complessivo 2/4 dalla lunetta di Politi e Leva. A 30 secondi dal termine comincia l’ultima azione dei locali che sbagliano due volte con Anzivino e Ukaegbu il tiro del nuovo vantaggio. Saronno torna in attacco con 13 secondi da giocare e si va per il pick’n’roll centrale tra Novati e Politi; è il playmaker a prendere l’ultimo tiro ma il pallone si spegne sul ferro. Nell’overtime nuovamente Saronno sembra in controllo, ma nell’azione più convulsa della partita, Ukaegbu strappa dalle mani un rimbalzo a Cacciani e offre ad Anzivino il pallone per la tripla del 66-65. Da qui la Virtus non si fermerà più fino al giro di liberi finale che sancirà il 73-67 conclusivo. Per la iMO scarse percentuali dentro l’area e troppe palle perse e rimbalzi offensivi concessi in una gara che sembrava alla portata, ma Saronno con Cermenate non vince mai e sfuma così la possibilità di far filotto sino al termine del girone d’andata. Dopo sei vittorie consecutive arriva uno stop che dovrà far riflettere la squadra di coach Bianchi, chiamata a riprendersi immediatamente sabato 2 dicembre al PalaRonchi con Erba.

27112017