SARONNO – Non lasciano dubbi i ragazzi del centro sociale Telos sulle loro intenzioni in merito al presidio annunciato per oggi, sabato 16 dicembre, in piazzetta Portici.

I giovani hanno deciso di scendere in piazza “contro i fogli di via e i daspo urbani”. Le motivazioni di questa presa di posizione sono spiegati in una lunga nota diffusa nelle ultime ore sui social: “Giovedì 21 dicembre al tribunale di Busto Arsizio verrà pronunciata la prima sentenza sulla violazione del foglio di via obbligatorio” da Saronno. Si basa sul sospetto della commissione di reati e sulla presunta pericolosità sociale di chi lo riceve, senza ricorrere alla magistratura. In poche parole, non serve avere commesso effettivamente un reato, ma è sufficiente essere etichettato arbitrariamente come soggetto scomodo da chi amministra e controlla la città”.

In città i fogli di via riguardano principalmente le occupazioni e i momenti di conflittualità legati all’attività del centro sociale alcuni vennero dati durante lo sgombero del Telos di via Milano, ossia nel settembre 2014. “In una Saronno con 1500 case sfitte, 300 famiglie in coda per un alloggio popolare – riprendono gli anarchici – E’ comprensibile da parte di chi amministra colpire in maniera diretta chi agisce su un nervo scoperto della gestione della città. I fogli di via li abbiamo violati, non tanto per l’arbitrarietà di questo provvedimento di cui non ci stupiamo, ma perché non diamo alcun valore ad un pezzo di carta”.

E concludono: “Indipendentemente da come andrà questo processo, ribadiamo la nostra ferma volontà nel proseguire tutto ciò che abbiamo cominciato e che continuiamo a portare avanti a Saronno, nonostante contro di noi continui ad essere valida questa misura”.

(foto archivio)

16122017

7 Commenti

  1. ma questi poveretti non hanno proprio nulla da fare? bisogna essere veramentre frustrati per passare il tempo rompendo le scatole alla cittadinanza.

  2. Fare intervenire subito la celere…bisogna ripulire Saronno da questi bravi ragazzi!

  3. Solita pubblicità della nostra cara SG a questi scappati di casa!!! Ora che l’hanno annunciato le forze dell’ordine potrebbero incominciare a fare il loro dovere, presentarsi con un paio di camionette, prenderli e portarli diretti in caserma?!?!?

  4. I TELOS sono troppo difesi, la città soffre commercialmente e nessuno della legge prende in consideraione il brutto problema. Questi ragazzi disturbati mentalmente , hanno bisogno di assistenza psicologica e di strutture protette, sono guidati da quattro imbecilli peso della società, credo che prima o poi, qualcuno esasperato, farà la sua legge , ho sentito che si vorrebbe fare un corteo contro i Telos è vero ?

Comments are closed.