Home Città Consiglio contingentato, minoranze: “Un’imboscata con cui si cambiano le regole”

Consiglio contingentato, minoranze: “Un’imboscata con cui si cambiano le regole”

330
6

SARONNO – “Si vuole ridurre il dibattito prima dell’approvazione del nuovo regolamento per il consiglio comunale. Questa modalità e questa proposta non ci piace perché non è tesa a dare una regolamentazione ma a togliere la possibilità a minoranza ed opposizione di dibattere le proposte su cui non c’è d’accordo”. La chiara e lucida presa di posizione di Nicola Gilardoni, consigliere Pd, durante l’ultimo consiglio comunale chiarisce le motivazione dell’opposizione della minoranza saronnese alle modifiche approvate in merito ai dibattiti in consiglio comunale.

“E’ una restrizione al dibattito e una mancanza di apertura” conclude Gilardoni. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Franco Casali di [email protected]: “Non posso che essere fortemente contrario: che senso hanno avuto tutte le ore di lavoro sul nuovo regolamento se poi la maggioranza con un colpo di mano cambia le regole del gioco? Che senso ha questa imboscata?”.

Duro il commento del capogruppo Pd Francesco Licata: “Con vivo rammarico ho appreso di questa proposta e della vostra decisione di approvarla in questo modo? Che cosa ce l’avete chiesto a fare? E’ come dire il campo è mio e non ti faccio giocare… un atteggiamento che capirei al massimo da mio figlio che ha 4 anni”. A chiudere gli interventi per l’opposizione la consigliere Pd Rosanna Leotta:”E’ stata scavalcata la commissione regolamento. Questo è il modo in cui la Lega nega la partecipazione. Viene svilito il senso del lavoro dei consigliere. Questa approvazione è prova generale della  chiusura verso la commissione e il dibattito”.

(foto archivio)

23122017

6 Commenti

  1. Chiara e lucida presa di posizione? Le parole di Gilardoni soni sgrammaticate e incomprensibili!

    • È vero. Anzi, abuseranno del contingentamento dei tempi togliendo realmente la possibilità di confronto.

  2. UN’AMMINISTARZIONE VERGOGNOSA…NON SA PIU COSA INVENTARE PER LIMITARE E BLOCCARE LA PARTECIAPZIONE E IL DIBATTITO!

    • Consiglio aperto sul bilancio del 21 dicembre.
      Partecipazione popolare? 15/20 persone.
      Interventi? 1. Alberto Paleardi, non proprio un cittadino anonimo.
      Tutto ciò a regolamento vigente, prima della vergognosa limitazione della partecipazione di cui si tratta in questo articolo.
      Quindi da domani cosa ci aspetta? Nulla di diverso.
      Parteciperanno 20 cittadini e 2 o 3 avranno il coraggio di chiedere la parola.

  3. Il fatto e’ che anche ai consiglieri d’opposizione viene limitato il tempo a disposizione per gli interventi in aula. Vergognoso attacco alle leggio democratiche.

Comments are closed.