SARONNO – Contro il Natale anarchico continua la mobilitazione del Comune. Oggi in Municipio si è tenuta una riunione alla presenza del presidente Ascom Antonio Renoldi, del vice sindaco Pierangela Vanzulli, del comandante della Polizia locale Giuseppe Sala e del dirigente Lavori pubblici, Urbanistica ed Edilizia Privata Massimo Stevenazzi.

La riunione, richiesta dal vice sindaco Vanzulli, era finalizzata alla predisposizione di un programma di interventi atti a ripristinare il decoro della città e a sensibilizzare tutti i commercianti e quanti hanno subito dei danneggiamenti da parte di questi soggetti, affinché pongano in essere delle denunce dettagliate e puntuali correlate con la richiesta di risarcimento danni.

“Ho richiesto questa riunione perché, proprio nel rispetto del decoro della nostra Saronno, occorreva passare ad una fase operativa. Ho comunicato al presidente dell’Ascom Renoldi che, ricevuto il benestare dei proprietari dei muri vandalizzati, provvederemo, come abbiamo più volte fatto, a porre in essere interventi di copertura delle scritte attraverso personale comunale. Ho poi sottolineato, come pure il comandante Giuseppe Sala, la necessità di sporgere denuncia con foto allegate da cui si possa determinare l’entità dei danni. Renoldi mi ha poi informata che il loro legale sta già predisponendo dei moduli per agevolare i loro associati proprio in tal senso. Ho richiesto che tali moduli vengano messi anche a disposizione dei privati che intendessero sporgere denuncia”.

Prosegue Vanzulli: “Debbo dire che, questa volta, almeno due dei facenti parte il gruppo di otto che sono stati ripresi dalle nostre telecamere, sono identificabili. Anche noi come Amministrazione, faremo le nostre denunce costituendoci parte civile per i risarcimenti sia relativi ai danni subiti che al danno di immagine. Stiamo verificando con il nostro legale. Abbiamo poi due nominativi di società che si occupano nello specifico di interventi sui marmi che stiamo mettendo a disposizione del Presidente Renoldi per l’effettuazione di una stima dei danni subiti circa questi materiali”.

Prosegue il vice sindaco: “Renoldi ha dato come sempre la sua disponibilità al fine di una fattiva collaborazione organizzativa ed operativa sia in questa fase di emergenza che in seguito. Il periodo di festa non ci aiuta in termini di presenze e forza lavoro, ma ci stiamo attivando per intervenire celermente ove non lo abbiano già fatto i commercianti stessi. Concludo esortando quanti hanno subito dei danneggiamenti a sporgere denuncia, in questo momento dobbiamo dare un segnale forte di compattezza che sicuramente un numero elevato di denunce può fornire. Questo ci servirà ancora di più nei confronti degli Enti a noi superiori per far capire lo stato di sfinimento che la città sta vivendo da troppi anni, non possiamo far passare il pensiero che “non cambierà mai nulla!”.

8 Commenti

  1. Un consiglio disinteressato… Aspettate con la pulizia…. Fate passare il Capodanno e la Befana perchè i soliti parassiti/delinquenti sono sempre in circolazione e non hanno ancora finito di festeggiare…

    • 👏👏👏👏👏 👏 alla faccia dei 100 cittadini libero pensanti che hanno firmato! Andate a leggere contenuto, nomi e cognomi e poi chiedetevi perchè i Telos si arrogano il diritto di vandalizzare Saronno. 👏👏👏👏👏👏

  2. PS. questa non e cultura sociale ma stupidita’ allo STATO PURO chiudiamo una volta per sempre i centri sociali se cosi si chiamano!!!!!!!!

    • invia l’indirizzo al sindaco, visto che sembra che non lo conosca…..perché i Telos non hanno indirizzo alcuno

  3. Quelli del Telos pensano che otterranno gli spazi con il “terrore”; ma oramai sono ignorati da tutti e non otterranno un bel niente. Le cose si ottengono con la famosa pace che molti benpensanti sbandierano a colori, non con questi gesti da delinquenti di bassissimo profilo.

Comments are closed.