Home Groane Vigili ecologici per controllare il conferimento dei rifiuti

Vigili ecologici per controllare il conferimento dei rifiuti

576
0
CESANO VIGILE ECOLOGICO AL LAVORO CONTROLLO SACCHI RIFIUTI

LIMBIATE – Proseguiranno il loro compito ancora per tre mesi, sino al 31 marzo 2018, i due vigili ecologici che sono in servizio a Limbiate dallo scorso luglio. L’amministrazione limbiatese ha, infatti, prorogato in questi giorni il servizio di vigilanza relativo al corretto conferimento dei rifiuti, così da arrivare più preparati all’avvio dell’introduzione del “sacco blu” (previsto per l’inizio di marzo 2018).

I due vigili ecologici di Gelsia Ambiente sono operativi dallo scorso luglio e, in sei mesi, hanno verbalizzato 270 sanzioni (per importi variabili da 40 a 150 euro) ai danni dei cittadini che hanno esposto i sacchi della raccolta a domicilio in orari e/o giorni sbagliati o hanno conferito rifiuti errati per categoria, non effettuando così la raccolta differenziata domiciliare prevista dal regolamento comunale. “E’ importante per noi – ha spiegato il sindaco Antonio Romeo – che i cittadini siano educati alle regole relative alla raccolta dei rifiuti, per una questione di rispetto dell’ambiente e del resto della comunità”.

Quella del vigile ecologico è stata la prima delle novità introdotte in tema ambientale che interessano il comune di Limbiate in questi mesi.

La seconda misura attesa è quella relativa all’introduzione del servizio di raccolta del rifiuto indifferenziato tramite sacchi di colore blu muniti di microchip, con i quali verrà misurato il rifiuto prodotto dalla singola utenza: questo permetterà di applicare una tariffa puntuale più equa secondo il principio “meno inquini meno paghi”. L’obiettivo dichiarato è di raggiungere l’80% di raccolta differenziata.

Nel mese di gennaio partirà una massiccia campagna di informazione per illustrare ai cittadini la novità del sacco blu, con le sue modalità di raccolta, la distribuzione del materiale necessario e la suddivisione in sei zone di passaggio per i nuovi ritiri.

 

30122017