SARONNO – “La nona edizione del meeting regionale di nuoto Fisdir “Città di Saronno” resterà negli annali. Non solo per il record di partecipazione, ma anche per quelli stabiliti in acqua”. Lo dice la Fisdir, Federazione italiana sport disabilità intellettiva relazionale dopo il meeting che si è tenuto lo scorso fine settimana alla piscina comunale di via Miola a Saronno.

In vasca 252 atleti, in rappresentanza di diciotto squadre della Lombardia. Ha vinto la Phb di Bergamo, con netto vantaggio sui secondi, i rappresentanti della Polisportiva Milanese, ed i terzi della Polisportiva bresciana “No Frontiere”. “Il team orobico – riepiloga la Fisdir – è stato trascinato da Francesco Piccinini e Paolo Zaffaroni che hanno siglato i nuovi primati italiani rispettivamente nei 200 misti (2’57”86) e nei 100 rana (1’29”32). In base ai punteggi, invece, le migliori prestazioni portano le firme di Dalila Vignando (1’55”00 nei 100 rana) e Gianluigi Franchetto (27”50 nei 50 stile), comaschi dell’Osha Asp. Anche la Rari Nantes, che ha organizzato l’evento in collaborazione con amministrazione comunale e Saronno Servizi Ssd, ha potuto far festa grazie a un nono posto che le ha consentito di entrare per la prima volta in top ten. Tutti velocissimi i 14 nuotatori locali (10 del settore promozionale e 4 agonisti), in particolare Valeria La Mura e Luigi De Luca. Il piazzamento assume ancor più rilievo se si pensa che è giunto nonostante l’assenza della stella Chiara Franza, ferma ai box ma quasi pronta a tornare in gara. In cabina di regia il sodalizio del presidente Chiara Cantù ha mostrato la consueta preparazione: i sorrisi dei partecipanti valgono più delle parole. E sono il miglior complimento”.

(foto dal sito ufficiale Fisdir)

29012018