SARONNO – Ultimo appuntamento stagionale al teatro civico “Giuditta Pasta” di via I maggio a Saronno con l’operetta: domenica 4 febbraio alle 15.30 la “Compagnia d’operette Elena D’Angelo” presenta “La principessa della Czarda”, tre atti di Stein e Jenbach, musiche di Kalman; con Elena D’Angelo, Gianfranco Cerreto. Matteo Mazzoli. Merita Di Leo, Gianni Versino, Carlo Randazzo. Maresa Pagura, Stefano Menegale, Davide Capitanio, Paola Scapolan; regia Elena D’Angelo, coreografie Giada Bardelli, corpo di ballo e orchestra “Grandi spettacoli” direttore Marcella Tessarin.

Presentata al Johann Strauss Theater di Vienna nel 1915, “La Principessa della Czarda” rappresenta tutt’ora una delle operette più brillanti e di maggior fascino. Attraversata da una vena musicale che fu ammirata anche da Puccini, scritta da Leo Stein e Bela Jenbach, sul meraviglioso spartito di Emmerich Kálmán, raccoglie al suo interno arie e duetti lirici come “L’ora d’amor” e “Aria di Sylvia” alternati a vivaci melodie quali “Ma senza donne” e “Bimba sei tutta ardore”. La musica di Kálmán è viva e ricca, rallenta, si lascia scivolare e poi scatta scoppiettante per volare via anche grazie agli spunti offerti dalla musica tzigana che si fonde a splendidi valzer. La vicenda, divertente e basata sul gioco degli equivoci, si dipana tra Budapest e Vienna nel 1914. Protagonisti sono la bellissima canzonettista Sylvia Varescu e il suo amore con il principe Edvino Carlo di Lippert-Weylersheim: sentimento “impossibile” tra i due dato che il perbenismo degli ambienti asburgici non poteva assolutamente tollerare una relazione fra un nobile e una “scandalosa” donna di spettacolo. È al ricevimento di fidanzamento ufficiale fra la contessa Stasi e lo stesso principe che Sylvia Varescu giocherà le sue carte, tra seduzione e gelosia “indotta”, nel principe Edvino, da un provvidenziale quanto finto fidanzato.

Prezzi – intero 28 euro, ridotto 25 euro, gruppi organizzati 22 euro, ridotto under 26 15 euro.

02022018