GERENZANO – Cimitero, “molto è stato fatto e tanto ancora si farà”. Così, in estrema sintesi, la replica del sindaco Ivano Campi alle critiche di cittadini e della Lega Nord sullo stato di manutenzione del campo santo gerenzanese.

“Raccogliamo la segnalazione con spirito costruttivo fatta da un cittadino gerenzanese in merito ad alcuni interventi che il nostro cimitero comunale necessita. Siamo noi i primi a volere che i problemi, anche quelli più piccoli e quotidiani, vengano risolti, non siamo certo contenti di queste mancanze, non siamo certo autolesionisti a non volerle risolvere nel breve – dice il sindaco – Se le cose non vengono fatte subitaneamente ci sono motivi validi perché, ad esempio, le risorse economiche comunali non sono infinite e le risorse che sono su capitoli di bilancio per investimenti, ad esempio per costruire nuove strade, non possono essere usate per le manutenzioni: e questo lo dovrebbe sapere anche chi critica dall’opposizione, ma probabilmente fa finta di non saperlo”.

Prosegue Campi: “Dobbiamo fare i conti anche con la mancanza ormai da oltre un anno e mezzo, causa pensionamento, di una figura all’Ufficio tecnico che si occupi esclusivamente delle manutenzioni. Figura che tra pochi mesi finalmente sarà ricoperta da una nuova assunzione. Siamo consapevoli degli interventi che tuttora sono necessari, come ad esempio la sistemazione di alcuni sampietrini, di alcuni tombini, ma sicuramente possiamo dire che il cimitero non è mai stato così pulito e in ordine come in questi ultimi anni. E il merito è delle persone che lavorano al cimitero e negli Uffici. Abbiamo dimostrato sempre attenzione per il nostro cimitero con interventi concreti, come ad esempio la riparazione a fine 2017 di sei scale dei colombari e l’acquisto di sette nuove scale, per circa 10 mila euro. Abbiamo rifatto un anno fa i vialetti del cimitero nella zona su via Risorgimento dove c’erano lastroni sconnessi dalle radici delle piante. Abbiamo rifatto anche tutto il vialetto che si percorre accedendo dal cancello laterale a quello principale, dove anche li vi erano lastroni sconnessi. Sono stati fatti interventi di imbiancatura e sistemazione di gradini in più zone del cimitero, circa quattro anni fa sono state potate molte piante, altre poche settimane fa. Soprattutto in questi anni ci siamo dovuti confrontare con l’urgenza di dover reperire le risorse per realizzare i loculi del nuovo chiostro, per 700 mila euro, e nuove tombe, per 120 mila euro, poichè non vi erano più posti a disposizione. E potete constatare che anche questo è stato fatto”.

Per il futuro, fa presente Campi “altri sono poi i progetti in programma per il cimitero: attraverso un project financing, rifaremo il viale centrale del cimitero, verranno automatizzati i cancelli, installate telecamere e pannelli solari, rifatta l’illuminazione con luci a led avendo così anche un risparmio energetico. Siamo tutti consapevoli che il cimitero necessita di una costante manutenzione, che ci sono vari interventi da fare: noi amministratori ci impegnamo perchè questo avvenga, al di la delle polemiche strumentali che sistematicamente vengono cavalcate. Rinnovo infine l’invito ai cittadini a segnalare le problematiche all’Ufficio Manutenzione attraverso i canali ufficiali che potete reperire sul sito comunale e sul nostro Comune, per telefono, con segnalazione scritte e mail. Ringrazio i dipendenti per quanto fanno, nonostante l’organico comunale sia troppo al di sotto delle reali necessità del nostro Comune e delle richieste dei cittadini”.

16022018