SARONNO – “Sciopero” dell’allenamento al Fbc Saronno: direttore sportivo, allenatore e l’intera squadra hanno chiesto un confronto con il presidente Antonio Pilato, ed in attesa hanno deciso di non partecipare alla ripresa degli allenamenti, fissata martedì alle 16 al centro sportivo “Matteotti” di via Sampietro. Tutti presenti, i giocatori hanno deciso di restare negli spogliatoi in attesa del presidente, al quale intendono domandare certezze in merito al proseguo del campionato. La squadra è ultima in Eccellenza ma non ancora matematicamente retrocessa. Anzi, più per demeriti degli avversari, resterebbe aperta la porta ad un accesso ai playout.

“A fronte di notizie sulla volontà società di un forte ridimensionamento – hanno spiegato alle 16 mister Claudio Pilia ed il diesse Andrea Scandola – vogliamo sapere direttamente dal presidente quali siano le intenzioni! Noi ci siamo e vogliamo andare avanti!” In campo infine sono andati solo i sei “baby” aggregati alla formazione maggiore, che mister Pilia ha guidato in una breve seduta tecnica. Mentre il confronto con il presidente Pilato dovrebbe tenersi alle 19. Il Saronno è reduce dalla pesante sconfitta, corredata dalle contestazione dei tifosi, di domenica scorsa nel match contro l’Union Villa Cassano.

27022018