Home Città Raddoppio campo nomadi, Gerenzano bacchetta Saronno: “L’informazione è meglio dell’improvvisazione”

Raddoppio campo nomadi, Gerenzano bacchetta Saronno: “L’informazione è meglio dell’improvvisazione”

1328
8

GERENZANO – “L’informazione e la conoscenza sono meglio dell’improvvisazione!” Inizia così il comunicato a firma dell’intera Amministrazione comunale di Gerenzano in replica alle recenti “esternazioni” della Lega Nord di Saronno sul progetto di sdoppiare il campo nomadi di via Deledda creandone una “succursale” fra le villette di Gerenzano.

“Anche il presidente della commissione urbanistica e opere pubbliche del Comune di Saronno, Angelo Veronesi, ha voluto esprimere il “proprio pensiero” sulla vicenda “nomadi”. Non a caso abbiamo voluto virgolettare le parole “proprio pensiero” perché il progetto della nuova area da destinare all’insediamento di una parte dell’attuale campo nomadi non è mai stato presentato né discusso in commissione urbanistica – esordisce la Giunta gerenzanese – Anche questo mancato passaggio istituzionale conferma ed amplifica le criticità di una scelta che possiamo definire quantomeno “infelice”. La posizione dell’Amministrazione comunale di Gerenzano è chiara: sono tantissime le criticità che l’area individuata presenta e non si intravedono valutazioni positive per la scelta effettuata; ragione per cui si chiede al sindaco del Comune di Saronno, Alessandro Fagioli, un ripensamento. Non è sicuramente una questione di integrazione ma sembra piuttosto uno “scaricare” ad altri il problema. Anche virgolettare la parola “scaricare” non è una scelta a caso: paragonare questa vicenda allo scarico in fognatura concesso per il nuovo LidL ci sembra un tentativo inqualificabile”.

Prosegue l’Amministrazione di Gerenzano: “Per quanto riguarda la presenza di centri commerciali al confine con Saronno, Veronesi potrà chiedere chiarimenti al proprio vicesindaco sulle scelte del passato a firma della locale Lega Nord che, sicuramente, saprà aggiornarlo ed aiutarlo ad intervenire con cognizione di causa dopo aver acquisito tutte le informazioni del caso. Vogliamo ricordare a Veronesi che non c’è in ballo un contenzioso tra le due amministrazioni ma la serenità di tante famiglie residenti del Comune di Saronno e di quello di Gerenzano, che tutti dobbiamo garantire. Da ultimo segnaliamo che il Comune di Gerenzano non è proprietario di aree idonee a tale destinazione ma le uniche aree di proprietà sono destinate per l’ampliamento del centro sportivo. Un ulteriore area di proprietà del Comune di Gerenzano si trova a ridosso di Cascina Fusetti ma il suo utilizzo sposterebbe tutti i problemi evidenziati esattamente sul lato opposto dell’area da voi individuata senza dare risoluzione al problema”.

02052018

8 Commenti

  1. In via Varese, di fianco all’hotel Grand Milan c’è un’ampia area inutilizzata. Perché non destinarla all’intero campo nomadi?

  2. Ma per la miseria, sono solo 4 famiglie e non hanno la peste. Io avevo dei vicini di casa saronnesi DOC che erano sicuramente peggio, ma ho vissuto ugualmente sereno..
    Altra cosa è la “prepotenza” tipica di questa amministrazione.

    • Caro Aldo, se li metta a casa sua visto che non hanno la peste. Penso che la condivisione e l’informazione faccia parte della buona educazione visto che dovremmo essere in un paese civile…..ma a quanto pare sembra il contrario.

Comments are closed.