Si è spenta Luisa Mandelli soprano saronnese, amica della Callas

775
0

SARONNO – MILANO – Si è spenta nel capoluogo milanese Luisa Mandelli soprano di origine saronnese nota, oltre che per il suo talento, anche per la sua amicizia e il suo lavoro accanto a Maria Callas. Viveva a “Casa Verdi” la casa di riposo per musicisti e frequentava ancora il Teatro alla Scala dove aveva visto i suoi più grandi successi. A farla entrare nella storia della lirica il ruolo della serva Annina, interpretato accanto alla Callas, nella storica Traviata diretta da Carlo Maria Giulini e proposta proprio alla Scala nel 1955 con la regia di Visconti.

Alla saronnese oggi l’Avvenire e Famiglia Cristiana hanno dedicato due intensi articoli, con foto e interviste, che ripercorrono la sua carriera ma soprattutto l’energia con cui Luisa Mandelli continuava a far vivere, all’età di 95 anni, la sua passione per la musica, i suoi ricordi e la sua fede.

Classe 1922 aveva scoperto la sua dote e passione grazie alle suore di Intra, piccola frazione del comune di Verbania. Era riuscita a studiare musica malgrado le perplessità dei genitori e si era diplomata al Conservatorio di Milano era arrivato nel 1947. Il debutto è arrivato nel 1953 alla Scala sempre il teatro ceh sono due anni dopo avrebbe calcato con la Callas nella Traviata. L’addio alle scene arrivò nel 1964 ma il suo lavoro in ambito musicale continuò.

“Ringrazio il buon Dio per il dono della musica – ha dichiarato in un’intervista a Giacomo Gambassi di Avvenire – E per la voce che mi ha dato. Come nella parabola dei talenti, spero di averla messa a frutto. Di sicuro non l’ho dissipata come rischiano di fare troppi cantanti in questi ultimi decenni”.

(Una 93enne Luisa Mandelli canta “Traviata”: video del canale AvvenireNei)

30082018