SARONNO – Pioggia e vento hanno dato una tregua stamattina alla città degli amaretti che passata l’emergenza più fare la conta dei danni di questi giorni di maltempo.

In cima alla liste le scuole cittadine ieri pomeriggio messe a dura prova dalla pioggia: allagamento con acqua che scendeva dai lampadari e mensa allagata alla San Giovanni Bosco elementare e materna del Matteotti e infiltrazioni alla Damiano Chiesa di via Buraschi già sfiorata in mattinata da una pianta caduta dal vicino parco. Allagato anche il sotterraneo usato da diverse associazioni della scuola Ignoto Militi di via Antici.

Situazione critica anche in piazzale Borella: davanti all’ospedale si è creata una maxi pozza d’acqua che ha finito per allagare anche la cappella di Sant’Antonio.

Difficoltà a muoversi in auto e a piedi in piazza Saragat: l’intersezione tra l’area di sosta e via Don Marzorati è stata letteramente ricoperta da maxi pozze d’acqua rendendo difficile il passaggio non solo per i pedoni ma anche per le vetture.

Si attendono interventi di pulizia da parte di Econord in via Don Griffanti dove ieri sera è caduta una maxi pianta sulla sede stradale dal parco Salvo D’Acquisto.

In attesa di sopralluoghi anche i residenti del cortile di via Volta nuovamente invaso dall’acqua. “Ancora una volta abbiamo chiamato pompieri, vigili e Saronno Servizi ed è arrivata solo la protezione civile intorno alle 18,30 quando l’acqua ormai stava scendendo. E’ vero quello del nostro cortile è un problema che si ripresenta spesso ma proprio per questo andrebbe affrontato non sempre dimenticato”.