Home Città De Marco: “Faccio chiarezza sulla permuta”

De Marco: “Faccio chiarezza sulla permuta”

1003
9

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota inviata dal commissario di Forza Italia Agostino De Marco in merito alla permuta, tra il terreno di via Miola e quello di via De Sanctis, di cui tanto si è discusso in consiglio comunale e in città.

Ecco il testo integrale

Fare un’attività imprenditoriale nel settore dell’edilizia richiede professionalità, impegno, serietà ed affidabilità. La credibilità per chi opera nel ns settore è fondamentale ed indispensabile in quanto le persone che comprano una casa investono i risparmi di una vita. Pertanto, sono costretto a ribattere alle affermazioni dell’ex assessore Francesco Banfi, che nonostante tutto ritengo in buona fede ma forse circondato da cattivi consiglieri.

Veniamo ai fatti:
1-Il piano di Governo del Territorio (PGT) approvato dalla amministrazione Porro (PD) nel giugno 2013 ha inserito le aree di via Miola in un Piano Attuativo (ATub13) rendendole edificabili; i proprietari all’interno del Piano sono tre, il Comune di Saronno con un’area di 1.660 mq, la soc. Adex srl con un’area di 1.000 mq ed un privato con un’area di 2.630 mq su cui insiste un fabbricato produttivo ancora in attività e la residenza del titolare.

2-La soc. Adex srl si è attivata con il privato, proprietario del terzo lotto, per cercare un accordo al fine di arrivare a definire una proposta di Piano Attuativo da sottoporre all’amministrazione comunale. La trattativa ha avuto inizio nel mese di giugno 2016 e si è conclusa con la firma di un compromesso in cui il privato avrebbe ceduto al Comune parte del suo lotto per ampliare il parcheggio della via Miola ed allargare il marciapiede sulla stessa via, da 70 cm a 150 cm, chiaramente a fronte di un correspettivo da parte di Adex srl.

3-Nel contempo, la soc. Adex, dopo una lunga trattativa, nel mese di giugno 2017 ha firmato una scrittura privata con i proprietari del lotto di via De Sanctis acquisendo un’area di mq 8634 con una volumetria pertinenziale di mc 2590, trasferibile in tutto il territorio comunale.
In data 04/12/2017 l’Adex srl ha ufficializzato la proposta di Piano Attuativo in cui proponeva la permuta del lotto del Comune di mq 1660 con il lotto di via De Sanctis di mq 8634 con le relative volumetrie pertinenziali.

4-L’Adex srl con la definizione dell’accordo con il privato ha sicuramente valorizzato la sua proprietà ma anche quella del Comune. Il Pgt, approvato dalla precedente amministrazione Porro (Pd), ha dato questa potenzialità volumetrica sia alle aree di via Miola che a quella di via De Sanctis. Ora gli stessi rappresentanti del PD in Consiglio Comunale fanno una polemica “strumentale” nel vedere che tale opportunità viene colta dall’amministrazione Fagioli.

5-L’Adex srl avendo la disponibilità delle aree di via De Sanctis, in aderenza al campo di softball, ha proposto una permuta al Comune di Saronno che, a mio avviso, ha valutato positivamente questa operazione per i seguenti motivi:
a) la disponibilità immediata dell’area di 8634 mq che consente la realizzazione dell’ampliamento del campo di Softball con i relativi parcheggi ed attrezzature di servizio;

b)l’acquisizione insieme all’area anche della relativa volumetria pertinenziale pari mc 2590 che, come previsto dall’attuale PGT, potrà vendere ad iniziative edilizie relative a lotti edificabili e Piani Attuativi anche in zone centrali, dove certamente il valore della cubatura è maggiore della zona di via Miola. Il valore unitario della cubatura non dipende dal lotto a cui essa è pertinenziale, ma verrà determinato in funzione della zona in cui tale volumetria sarà trasferita.

c)L’area di mq 1660 permutata viene in gran parte nuovamente ceduta al Comune:
– mq 147 per la realizzazione del marciapiede sulla via interna
– mq 1047 asserviti all’uso pubblico per la realizzazione di un parcheggio i cui costi di realizzazione e manutenzione saranno completamente a carico dell’Adex srl e non verranno scomputati dagli oneri di urbanizzazione, costo dell’opera pari a € 65.000,00;

d) la cifra complessiva di circa € 370.000 versata dalla soc. Adex srl al Comune, per monetizzazioni standard, oneri di urbanizzazione e costo di costruzione. A seguito della permuta la superficie fondiaria del lotto di proprietà Adex nel Piano Attuativo, pari a mq 1000, verrà incrementata a seguito della permuta di mq 434 e di conseguenza la superficie finale sarà di 1434 mq, in pratica Adex aggiunge al volume di sua proprietà, pari a mc 3252, un ulteriore volume di mc 2590.

Sono sicuro di aver fatto chiarezza sull’intera vicenda e che da quanto sopra si possa comprendere come dietro un’operazione di questo tipo ci siano anni di lavoro, capitali impiegati e tante difficoltà ed ostacoli da superare che alla fine creeranno comunque opportunità di lavoro.

9 Commenti

  1. Sembra che il PGT abbia fatto correttamente il suo lavoro, è la scelta politica dell’amministrazione di accettare uno scambio chiaramente a vantaggio del privato che è contestabile.
    Forse converrebbe fare decidere ad un soggetto terzo se ci sono state o meno irregolarità, così da spegnere ogni polemica.

  2. Ohibò! Da casa ho sentito via radio il consiglio comunale in cui più volte il sindaco ha detto che alla base di tutto c’era il terreno per il softball. Se è vero che la società ne è entrata in possesso il 3 maggio… come fa De Marco a dire che tutto era partito dal 2016? Sicuramente avrà cercato dal 2016, ma quello di cui hanno parlato in consiglio è per forza di cose possibile da dopo maggio 2018.
    Mi sembra che nulla di ciò che ha detto Banfi sia stato confutato.

  3. Signor De Marco non è al costruttore che fa i propri interessi che spetta il compito di difendere le scelte politiche.
    Comunque la cronologia anche se parziale da ulteriori elementi di contestazione

  4. Mi si consenta di fare alcune precisazioni : nella mia comunicazione inviata a IlSaronno era chiaro anche nel titolo che parlavo a nome della mia società ( citata più volte dal consigliere Banfi) e non come rappresentante di Forza Italia , è stato un aggiunta fatta dalla giornalista ed anche in grassetto per sottolinearlo , mentre ha tolto tutte le parti in grassetto della mia lettera. Non capisco come una cronologia puo’ essere parziale.
    IL compromesso è stato fatto nel mese di giugno 2017 con un pagamento in quattro rate di pari importo, terminato il pagamento è stato stipulato l’atto notarile definitivo.
    Appezzo il sig .Paolo Enrico Colombo che mette il suo nome nei suoi commenti, in quanto poter dire in forma anonima ( anche se IlSaronno dovrebbe avere la mail dello scrivente) non è certamente un segno di civiltà.

    • Abbiamo pubblicato integralmente l’articolo firmato da Agostino De Marco proprio per dare l’opportunità al lettore di avere un quadro completo della vicenda e allo scrivente quella di chiarire al meglio la sua posizione. Il titolo originale “De Marco fa chiarezza in merito alla permuta del terreno in via Miola” era palesemente un po’ troppo lungo per un articolo online da qui la sintesi.

      Come per tutti gli articoli di politica, soprattutto quelli in cui facciamo riceviamo e pubblichiamo, abbiamo indicato l’autore e la carica. Non ci sarebbe stato comunque problema a pubblicare la nota se inviata dalla società Adex ma questa differenza non ci era chiara ne dal testo della mail ne nell’oggetto (“Permuta Comune di Saronno – Adex s.r.l.).

    • Signor De Marco
      ognuno ha la sua etica.
      Conosco bene il PGT, erano altri tempi, é stato in quel frangente ho capito che non ero adatto a far politica.
      Pertanto, fortunatamente, esprimo solo la mia opinione e parlo di argomenti che conosco.

      Se a qualcuno viene un dubbio che lei consigliere comunale ha avuto qualche possibilità in più di discutere con l’assessore o con i membri della Giunta mi sembra sia
      legittimo.
      Come è legittimo che un cittadino si aspetti chi rappresenta la città lavori per la città.

      Poi mi permetta una domanda ma perché la rappresentante di Forza Italia si è assentata prima della votazione?
      Non serve aggiungere altro i dubbi rimangono.

Comments are closed.