SARONNO – “Avevo letto sui giornali della presenza di senza tetto che trascorrono la notte all’ospedale di Saronno ma vedere una persona che dorme tra i corridoi del reparto mi ha lasciato davvero senza parole. Davvero una città come Saronno può permettere che degenti di una struttura sanitaria, già alle prese con la malattia, si ritrovi a fare i conti con situazioni simili?”

Sono le parole di un saronnese che ha deciso di condividere questa foto affinchè il problema, di cui si è discusso a lungo in città tornasse alla ribalta.

“Ho visto persone bivaccare e dormire fuori dal pronto soccorso – spiega – dove considerando che c’è chi aspetta il proprio turno è quasi normale vedere qualcuno che dorme sdraiato con giacca come cuscino ma vedere persone accampati fuori dai reparti è davvero inaccettabile”

La presenza di senza fissa dimora che di notte trovano riparo nei padiglioni di piazzale Borella è stata recentemente al centro si un incontro tra il Prefetto Enrico Ricci e le rappresentanze sindacali dopo l’aggressione ad un infermieri. In seguito all’episodio si era anche tenuto un incontro tra le autorità cittadine e quelle ospedaliere. Embletico il caso Luigi Marino il 63enne saronnese che “prigioniero della burocrazia” ha utilizzato come punto di riferimento per la notte proprio l’ospedale cittadino.

8 Commenti

  1. Congratulazioni al saronnese che si è scandalizzato nel vedere i bivacchi all’interno di una struttura sanitaria e ha avuto il coraggio di denunciare. Ormai in ospedale nemmeno le dirigenze notano o fanno a meno di notare nulla! Bivacchi, pazzi che chiedono l’elemosina di continuò a chi attende il proprio turno per una visita, pazzi che insultano a gran voce e con epiteti gravi il personale …. complimenti sig. Saronnese!! Grazie

  2. A quanto un contratto serio con un istituto di vigilanza? Ci deve accadere qualcosa di grave per balzare agli onori della cronaca?
    Forse non ha insegnato nulla la precedente gestione scellerata della direzione ospedaliera saronnese? Saronno oggi è famosa in Italia per le (tragiche) vicende del suo ospedale!

  3. È veramente vergognoso che ci siano delle persone costrette a vivere in questo modo. Questa è la vergogna..

Comments are closed.