LIMBIATE – E’ per questa sera il primo degli appuntamenti che l’amministrazione di Limbiate organizza puntualmente, ogni anno, nel mese di contrasto alla violenza sulle donne. “La nostra– commenta il sindaco Antonio Romeo – è una battaglia culturale e di educazione. Educazione al rispetto delle donne, educazione alla denuncia: valori che devono essere trasmessi a partire dalle scuole”.

La conclusione del progetto “Il Mondo che vorrei”, curato dall’associazione White Mathilda, in collaborazione con il comune di Limbiate, è in programma oggi 10 novembre al teatro comunale di via Valsugana con lo spettacolo che avrà inizio alle 20.30 e che vedrà la partecipazione degli studenti impegnati nella sensibilizzazione al bullismo e cyberbullismo.

Giovedì 22 novembre, dalle 18, il palazzo municipale si tingerà di rosso e, sul piazzale Cinque Giornale, ci sarà il flash mob a cura della scuola Pbs. A seguire, alle 20.30 in aula consiliare, White Mathilda e l’amministrazione comunale propongono la serata-dibattito “Vittime-carnefice: due diversi mondi a confronto”.

Venerdì 23 novembre, alle 11.30, ancora i ragazzi delle scuole saranno protagonisti della campagna “fiocco bianco”: come l’anno scorso, le scuole lasceranno messaggi significativi nella bacheca del municipio.

Sabato 24 novembre, dalle 9 alle 12, nella palestra della scuola di via F.lli Cervi, l’associazione Globalfilart terrà il workshop conclusivo del percorso di autodifesa femminile organizzato gratuitamente nelle serate di mercoledì 7, 14 e 21 novembre, dalle 21, sempre nella palestra della stessa scuola.

10112018

(nella foto: la presentazione del “Fiocco bianco” dello scorso anno)