SARONNO – Una semplice ma sentita cerimonia in Villa Gianetti per una sorta di ringraziamento collettivo all’alpino caronnese Ezio Colombo che, scomparso ad agosto, ha voluto donare importanti lasciti testamentari all’ospedale di Saronno e a diversi sodalizi: dalla Croce Azzurra agli alpini passando per l’asilo infantile caronnese Cardinal Colombo fino alla società atletica Osa Saronno. A fare gli onori di casa il direttore generale dell’asst Valle Olona Giuseppe Brazzoli affiancato dai sindaci Alessandro Fagioli e Marco Giudici: “È bello avere la possibilità in giorni come questi di poter dire grazie a una persona che ha voluto lasciare i propri beni all’ospedale di Saronno”.

Con la donazione, appena ultimate le procedure burocratiche sarà comprato un ecocardiografo: “Sarà un’apparecchiatura top di gamma – ha spiegato il primario della cardiologia Daniele Nassiacos – che utilizzeremo per rendere più rapida, efficace e tempestiva la diagnostica”. Ma non solo: con le donazioni di Colombo è già stato acquistato un Fiat Doblò per il trasporto dei malati della Croce Azzurra di Caronno Pertusella ed è stato rinnovato il monumento degli Alpini caronnesi inaugurato la scorsa settimana. Non è mancato un lascito all’Osa che acquisterà attrezzature per la nuova pista d’atletica: “E’ una donazione che ci ha sorpreso – ha spiegato Nadia Cinco – ma abbiamo indagato scoprendo che Colombo è stato un nostro atleta trovando anche una foto in bianco e nero che lo ritrae”. La società ha anche deciso l’istituzione di un memorial per ricordare il saronnese (omaggiato con un concerto anche dal Coro Alpe come ringraziamento per un lasciato ad hoc) che premierà due atleti, un maschio e una femmina, durante un trofeo indoor che si disputerà a gennaio. Tantissimi i ricordi che si sono susseguiti nel corso della cerimonia che si è conclusa con la consegna da parte del direttore generale Brazzoli di una composizione di fiori che è stata poi posta sulla tomba di Colombo.

15112018

4 Commenti

  1. Non si dice più “maschio e femmina”, non lo sapete che ormai c’è il no gender? È poco politically correct esprimersi in questo modo. Lo dico per il vostro bene, avrete certamente delle proteste. ?

    • Mi spiace, ma le tabelle dei punteggi sono diverse tra maschi e femmine. Cosa vuole, noi facciamo tante cose eccezionali, ma non siamo ancora riuscite a correre i cento metri sotto i dieci secondi…
      Buona serata

  2. Mi spiace, ma le tabelle dei punteggi sono diverse tra maschi e femmine. Cosa vuole, noi facciamo tante cose eccezionali, ma non siamo ancora riuscite a correre i cento metri sotto i dieci secondi…
    Buona serata

Comments are closed.