SARONNO – In una breve intervista a Mauro Rotondi che “a freddo” fa un’analisi del voto di domenica e dei risultati a Saronno.

Mauro Rotondi, cosa può dirci sui congressi terminati domenica scorsa?
“Sono state settimane di lavoro intenso e di confronto a tutti i livelli: locale, provinciale e regionale. Alla fine dei congressi si sono tenute le elezioni dei nuovi segretari: Vinicio Peluffo è stato eletto segretario regionale, Giovanni Corbo andrà alla segreteria provinciale e il nostro Mauro Lattuada è stato proclamato segretario del circolo di Saronno”
Quindi Mauro Lattuada succede a Francesco Licata?
“Si, nel segno dell’alternanza. A Francesco va il ringraziamento di tutti noi per il lavoro svolto. Dedicare tempo agli altri e prendersi responsabilità è un valore non da poco di questi tempi. Ora tocca a Mauro Lattuada, a cui va tutto il sostegno per la nuova avventura. La sua elezione è stata condivisa da tutti. Mauro è un saronnese doc, conosciuto e apprezzato dai cittadini per la sua umanità e la capacità di costruire. Ogni persona porta con sé qualcosa di suo: grazie all’esperienza di lavoratore e imprenditore florovivaista, Mauro ci trasmetterà i saggi valori dell’uomo della terra quali solidarietà, rispetto della natura, cura delle cose, condivisione”
Com’è andata la partecipazione alle primarie?
“Direi molto bene. C’erano preoccupazioni, soprattutto per gli echi della stagnante situazione nazionale e il poco materiale pubblicitario diffuso. Invece, considerando le elezioni regionali, a cui partecipano anche i simpatizzanti non iscritti, in Lombardia abbiamo avuto 4.000 elettori in più rispetto alle consultazioni del 2014, svoltesi in condizioni del tutto opposte. Ciò rappresenta un segnale di presenza della nostra gente, un invito a non mollare nonché una sveglia rivolta ai nostri vertici di finirla con litigi e personalismi. Il messaggio arrivato è chiaro: occorre ritornare una squadra vera ed essere riferimento e vicinanza per le persone”
Avete un nuovo segretario regionale, Vinicio Peluffo
“Si, e a lui vanno le congratulazioni, mie e di tutti i sostenitori. Personalmente ne ho condiviso il progetto e ora sono contento di essere parte della rinnovata Assemblea Regionale. Vinicio Peluffo, da Rho, rappresenterà il nuovo corso chiesto dai sostenitori lombardi. Vinicio si è affermando ampiamente con il 61% dei consensi contro il 39% dello sfidante Eugenio Comincini, a cui vanno i complimenti per la lealtà dimostrata. Ad eccezione delle province di Bergamo e Lodi, Peluffo ha ampiamente primeggiato in tutta la Lombardia, compresa la nostra Saronno, in cui ha raccolto un significativo 63% di consensi, andando 2 punti oltre la media regionale e 13 punti oltre la media della provincia di Varese. Il nuovo Segretario elaborerà i nuovi contenuti e l’agenda per i prossimi anni, facendosi carico della pluralità delle idee e trasformando le differenze in una ricchezza condivisa. Un modello con la Lombardia protagonista, riferimento per tutta l’Italia”

1 commento

Comments are closed.