SARONNO – Sono tantissimi i saronnesi che ieri hanno partecipato alla colletta alimentare. Sabato 25 novembre è stata la giornata nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare.

In oltre 13.000 supermercati d’Italia, 145.000 volontari hanno invitato i clienti a donare alimenti a lunga conservazione come pasta, pelati, tonno, biscotti, olio, che nei prossimi mesi verranno distribuiti a 8.042 strutture caritative – mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza – che aiutano più di 1.580.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 140.000 bambini.

A Saronno ad indossare la pettorina gialla, nel punto vendita di piazza Libertà, sono stati tanti volti noti dagli alpini, ai membri dell’associazione Sicilia a Saronno a quelli del Duc. Tanti anche i politici dal consigliere comunale Alfonso Indelicato, all’ex assessore Maria Elena Pellicciotta senza dimenticare Giuseppe Anselmo e tanti attivisti che si sono impegnati per l’intera giornata. In prima linea anche alcuni studenti della scuola media Bascapè.

“La solidarietà è un caposaldo di qualunque comunità – commenta Giuseppe Anselmo – Quest’oggi, come volontari abbiamo raccolto, inscatolato e smistato ciò che i saronnesi hanno voluto donare per sostenere altri saronnesi che attraversano momenti di difficoltà. Tante le associazioni coinvolte per la colletta alimentare, che con il supporto logistico delle Poste hanno lavorato non stop tutto il giorno”.

A donare anche l’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni. Tra i volontari anche l’europarlamentare Lara Comi che ha indossato la pettorina al supermercato Esselunga di via Novara. A salutare i volontari anche con una benedizione di quanto raccolto anche il prevosto monsignor Armando Cattaneo.

25112018