SARONNO – Al 25′ il punteggio è di 37-55: Milano3 conduce in scioltezza di 18 punti e la iMO Robur Basket Saronno sembra alle corde, con un piede e mezzo fuori dalla partita. Poi la svolta, da qui si aprirà un pazzesco parziale di 40-18 e la squadra di coach Massimo Bianchi porterà a casa una vittoria insperata, ma fondamentale per il prosieguo del campionato. Ma andiamo con ordine: Saronno e Milano3 si giocano uno scontro diretto buono per la classifica del girone, ma anche per i punti da portarsi in poule promozione. Sfida storica in cui ne succedono sempre di tutti i colori, la partita comincia con le ottime percentuali di Arioli (4/5 dalla distanza per aprire il campo e scavare il primo solco) e la Robur finisce presto a distanza, senza contro misure in difesa e senza verve in attacco. Al 10′ è 18-25 ma nel secondo quarto la situazione peggiora: l’attacco saronnese funziona molto poco (solo 9 punti nel parziale) e, anche se in difesa le cose vanno meglio, Milano3 scappa sul +13 al 20′ (27-40). Al rientro dagli spogliatoi l’atteggiamento di Saronno cambia: nei primi minuti del terzo periodo lo Sporting tiene il passo e anzi prova a scappare definitivamente con le bombe di Iacono (tre di fila, alla fine saranno 20 punti e sarà il migliore dei suoi), ma al 25′ la partita cambia: Clementoni segna la tripla del -15 e inizia la risalita. Mariani suona la carica sul finire del parziale con un paio di triple fuori dal Mondo ma il vero protagonista sarà Maiocco negli ultimi dieci minuti. L’ala segnerà 14 punti nel quarto quarto e porterà al sua squadra alla vittoria. Al 32′ dopo una prima sfuriata ad inizio periodo, la iMO torna per la prima volta a contatto (58-61) ma Milano3 risponde con Bassani e Iacono (58-67). Qui una magata di Clementoni (rubata dalla rimessa in attacco) lancia il gioco da tre punti di Tresso (bella partita di energia per il 2000) e i padroni di casa ricominciano a rosicchiare, poi 7 punti in fila di Maiocco saldano il -1 sul 69-70 a tre dalla fine. Bassani e Iacono segnano i liberi del 69-72, ma Gurioli serve capitan Leva in angolo per la bomba della parità a 48” dalla sirena. Superdifesa saronnese e possesso per il vantaggio concretizzato dalla tripla di Maiocco in punta a 7” dalla fine: è il primo vantaggio dal primo quarto e Saronno ha rimontato 18 punti in 15 minuti. Dall’altra parte Leva commette fallo intenzionale su Iacono; per gli arbitri è su azione di tiro da fuori area e dunque il play milanese ha l’occasione per pareggiarla a 4” dalla fine. Dentro il primo, fuori il secondo, sbaglia il terzo per cercare il rimbalzo, ma Gurioli arriva prima di tutti, subisce il fallo e sigilla il 77-73 ai liberi. Ne sono successe di tutti i colori anche questa volta, ma questa volta i colori sono quelli della iMO Robur Basket Saronno. Prossimo match la trasferta di Nerviano domenica alle 18.