SARONNO – “AAA Fbc Cercasi” è questo il titolo della nota, decisamente amara condivisa sulla propria pagina Facebook dal capogruppo del Pd Francesco Licata.

“Come tifoso di calcio e soprattutto del Saronno mi rattrista e non poco la situazione che sta vivendo la nostra squadra. 110 anni di storia e diversi campionati tra i professionisti meriterebbero molto di più.

Certo, il calcio è molto cambiato negli 20 anni. Se infatti la ricchezza è rimasta in Serie A, polarizzandosi sempre di più intorno a pochissime squadre, le serie inferiori sono andate via via impoverendosi fino ad arrivare ai campionati dilettanti dove la situazione è addirittura drammatica. Ogni anno uno stillicidio di fallimenti e di squadre che non si iscrivono ai campionati lasciando incerta fino all’ultimo la loro composizione. Molte squadre di diverse città, medie e grandi, vivono queste stagioni tra alti e bassi. Ecco, per noi questa situazione dura circa dall’inizio del nuovo millennio.

Un altro punto innegabile è come in città ci sia voglia di Saronno, la nostra squadra è nel cuore di molti e mi capita spesso di parlarne con persone di ogni età, dal trentenne all’ottantenne. Dispiace che in una terra come la nostra non sia mai arrivato un imprenditore di successo con un forte radicamento sul territorio, un Campedelli del Chievo Verona per intenderci, capace di dare ossigeno e soprattutto continuità all’Fbc.

In questo senso ho sempre nella mente come agì ai tempi del fallimento del Varese Calcio l’allora sindaco Fontana, impegnandosi in prima persona per trovare una soluzione che poi trovó. Ecco, forse questo potrebbe essere un impegno realizzabile per la amministrazione, forse l’unico vista la situazione”.

27112018

18 Commenti

  1. Licata, tu che sei del PD, chiedi al tuo collega di partito Librandi… magari è la volta che si rende utile…

    Ah, no! Lui tifa Caronnese!

    • Strano: la lega saronnese dice che è tutto a posto, che non c’è più spaccio. Vuoi dire che la lega mente oppure che tu non ci vedi bene quando ti sembra che la situazione sia come sempre?

  2. Ha il chiodo fisso del FBC, quando in città abbiamo eccellenze sportive di tutt’altro spessore anche se di tradizione più recente, e del Sindaco.
    Vero che ha già resuscitato il cadavere della Fondazione Teatro, ma questo è un caso ben diverso.

  3. Invece di parlare potresti fare qualcosa anche tu e non scaricare le responsabilità sempre sugli altri.

  4. Condivido il rammarico del tifoso Licata ma ritengo doveroso suggerire che l’unica via da seguire per vedere rinascere il calcio a Saronno sarebbe quella di rivolgere l’attenzione al settore giovanile, renderlo appetibile per società di livello nazionale, i cui dirigenti hanno riscoperto i veri obiettivi di un’attività sportiva che aggrega e forma le nuove generazioni. Oggi, nel limite delle proprie possibilità finanziarie, l’investimento propositivo per una società di calcio di qualunque categoria è investire nei giovani che sono stimolati dal calcio quale terapia formativa.

    • Un intervento che donata scorsa conoscenza: per avere un settore giovanile di alto livello, è necessaria una prima squadra di alto livello. Mi spiego meglio. Disputando il campionato di serie Di la sua prima squadra, la Caronnese è presente nel campionato juniores e allievi nazionali, lArdor Lazzate che fa l’eccellenza con le giovanili può arrivare solo ai regionali… Se sali fra i professionisti della serie c, allora farai campionati giovanili più importanti, come quello berretti. Quindi un Saronno un primo categoria sarebbe sinonimo anche di un vivaio… Quasi da oratorio, c’è poco da fare

  5. Diciamo che se Fagioli troverà una soluzione identica al risanamento del teatro G. Pasta, ci saranno ottime possibilità di rivedere il SARONNO F.B.C in campo…. Il problema è trovarla la soluzione.

  6. Ho giocato a pallone… e se le squadre non professionistiche o professionistiche di serie minore falliscono è perchè
    1) iscrizione onerosa in base alla categoria
    2) già in 1a categoria prendi un ”cachet” che per almeno 20 giocatori…..
    3)la manutenzione del campo, affitto etc… costa…
    4)unica soluzione chi vuole giocare deve pagare come se andasse in palestra (poi se viene messo in prima squadra è da vedersi…) quando ci sono squadre calcio i piccoli pagano per imparare..
    5)chi va a vedere la partita sono i famigliari, perchè adesso con sky dazn..etc.. uno quasi non va neanche più a vedere le squadre di serie a (ho avuto abbonamento per anni… a S.Siro..) quindi introiti 0 o quasi..
    6)se un esponente politico vede un problema di questo tipo e vuole fare intervenire tutti quanti….. be speero vivamente non vada su mai come sindaco …. se no lo sperperio di denaro pubblico nel saronno…. calcio….

  7. Ennesima dimostrazione che Saronno è solo un paese dormitorio, se ci fosse un tessuto sociale coeso nel giro di pochi anni la squadra ripartirebbe partendo dalle giovanili e nell’arco di un decennio sarebbe dove merita creando così un circolo virtuoso….ma non c’è coesione e perciò ogni tentativo è vano!

Comments are closed.