Città metropolitana, Fagioli replica a Sala: “Non basta guardare l’illuminazione notturna”

903
29

SARONNO – “Mi sembra banale parlare di illuminazione notturna come motivazione principale del fatto che Saronno avrebbe dovuto aderire alla città metropolitana come affermato dal Sindaco di Milano Beppe Sala. Noi invece per rimanere in provincia di Varese abbiamo portato una serie di elementi oggetti per dimostrare la bontà della decisione”.

Così il sindaco Alessandro Fagioli ha risposto, su diversi quotidiani, alle parole del collega Beppe Sala che ospite al teatro Giuditta Pasta venerdì sera ha stigmatizzato bollandola come una sciocchezza la scelta della città di Saronno di restare in provincia di Varese invece di aderire il progetto di città metropolitana.

Del resto l’attuale sindaco aveva archiviato l’iter di adesione a città metropolitana di Saronno fin dai primi giorni del suo mandato. “Evidentemente – conclude il primo cittadino Fagioli – il sindaco Sala ha solamente risposto ad una specifica domanda senza avere una adeguata conoscenza della nostra città. Detto questo non è mia volontà fare polemica con il sindaco”.

(foto archivio)

03122018

29 Commenti

  1. ma qualcuno ci vuol spiegare cosa c’entra Saronno con Varese? i saronnesi vanno principalmente a Milano e comunque, almenoturisticamente, ha piú a che fare con Como. Mai sentito qualcuno dire “vado a fare un giro a Varese”. Comunque il problema di Saronno é che é ridotta veramente male, non credo ci sia una cittadina – tutto sommato importante – con un centro malridotto come questo. Vergognoso.

    • lo devi chiedere a Fagioli, entrambe le cose. Aveva promesso mirabilie….avete sotto gli occhi i risultati. Qualcuno lo avrà ben votato..o no??

      • dimenticavo, sulla mia considerazione circa il centro malridotto é una questione che si protrae da anni e anni. Nessuno ha mai fatto qualcosa.

  2. “Evidentemente – conclude il primo cittadino Fagioli – il sindaco Sala ha solamente risposto ad una specifica domanda senza avere una adeguata conoscenza della nostra città. Detto questo non è mia volontà fare polemica con il sindaco”.

    Il sindaco Fagioli invece ha un’adeguata conoscenza di Saronno e di quello che ha bisogno???mah…

  3. Fa bene signor sindaco a smetterla li…
    Ci penserà qualcun altro tra un anno e mezzo…

  4. Ragioni per restare in provincia di Varese? Ma abbiate allora la cortesia di venircele a dire, di spiegarci quali siano le ragioni così forti da oscurare secoli di legami naturali con Milano. C’è da buttare via la testa a sentire queste affermazioni. Guardate la cartina, consultate la storia, fate i conti dell’economia, controllate dove vanno i saronnesi, capirete che tutto punta a Milano.
    Milano guarda al futuro, con sé si porterà tutta la sua area metropolitana. Saronno, parte integrante del Milanese, rimarrà fuori, legata da oscure logiche leghiste di partito al carro di una lontana città di montagna.

  5. Mettete il cuore in pace vi definite città ma Saronno è solo un paese dormitorio…il centro è più di 20 anni che è ridotto così nessuno è stato in grado di far elevare Saronno al status di cittadina.
    Per imparare andate a vedere Legnano!

    • Anche a Legnano hanno problemi: arrivato da Milano in treno, dalla stazione di Legnano ho aspettato 50 minuti l’autobus urbano per l’ospedale. Una vergogna.

      • Può capitare poi le variabile del traffico… Ma il centro di Legnano è un salotto!

  6. Anche per me non conviene muovere sotto altra provincia Saronno… se si muovesenza comuni vicini. Però mi chiedo Fagioli parla solo per sentito dire…

    • Qui sono d’accordo. Se un giorno dovrà esserci un referendum dovrà essere un unico referendum per tutto il Saronnese.

  7. Come è evidente il bagaglio politico dei due personaggi in questione. Uno guarda al futuro con lungimiranza mentre l’altro riserva la sua at tensione al proprio orticello sempre più scarno è impoverito.

  8. signora Giudici

    spero che questo lo possa pubblicare in sostituzione dell’altro.
    La scelta di stare con Varese, ad oggi, è stata utile solo al signor Fagioli.

  9. Saronno è sull asse mi co… saronnese di nascita ho sempre guardato Como per le gite e Milano per tutto il resto… Varese solo per i documenti, fra l’altro scomodissima. L’unica giustificazione credo stia in qualche logica di potere interna alla lega…niente che faccia gli interessi di tutti quindi.
    Grazie Lega perderemo altri treni oltre a quelli che stiamo già realmente perdendo con le Nord.

  10. Sala invece di venire a Saronno a criticare gli altri (in alcuni casi anche giustamente) pensi alle sue periferie che sono state abbandonate dal suo comune!
    Ma si sa lui è del pd…fate quello che vi dico non fate quello che faccio!

    • ma va là….se tu fossi stato all’incontro avresti sentito che Sala alle periferie sue ci pensa; ma non vi siete stancati con questa solfa del benaltrismo?

      • Si ci pensa e basta perché ormai sono tutte ghettizate….ma lei legge i giornali?
        Ho dei seri dubbi!

    • il problema non è Beppe Sala che è passato da Saronno, è la situazione di Saronno che è un disastro

    • “fate quello che vi dico non fate quello che faccio!”…il mantra più paranoico che abbia letto.
      Ma non avete argomenti validi da portare?

  11. Il sindaco Sala prima di andare a guardare a casa di altri sistemi casa sua…esempio il pala sharp per chi non conosce la problematica cercate internet e vedrete che bella situazione!

    • Situazione scandalosa ringrazio chi ha scritto!
      Milano proiettata nel futuro e poi vediamo che appena si esce dal centro vi è un degrado più assoluto VERGOGNATEVI!

    • Non so se piangere o ridere questo signore si permette di criticare altri comuni mentre nel suo succede tutto questo.
      Prima di andare in giro a parlare si faccia un bel esame di coscienza.
      Sempre facile giudicare l’operato degli altri!

    • Basta non dice più nulla nessuno….
      Bella la Milano del pala Sharp!
      Povera Italia!

Comments are closed.