Home Cronaca Sopralluogo dell’ex Asl all’istituto Prealpi. Novanta giorni per sistemare bagni e palestra

Sopralluogo dell’ex Asl all’istituto Prealpi. Novanta giorni per sistemare bagni e palestra

1072
7

SARONNO – Hanno 90 giorni di tempo l’istituto Prealpi e la Comunità pastorale proprietaria dello stabile per attuare quanto previsto dall’ordinanza emessa dal sindaco Alessandro Fagioli in merito all’ispezione dell’Ats Insubria (ex Asl) sui requisiti igienico-sanitari e di sicurezza della scuola superiore di via San Francesco.

L’accertamento è stato realizzato nel mese di ottobre e come spiega la stessa Ats “è emersa la necessità di effettuare alcuni interventi per consentire che vengano mantenuti i requisiti di salubrità e igienicità come previsto dalle vigenti norme in materia”. Così facendo seguito al controllo l’Amministrazione ha emesso un’ordinanza che impone all’istituto superiore e alla proprietà dei locali di provvedere ad una serie di interventi dai bagni al campo da calcio esterno fino alla palestra. Nel dettaglio l’ordinanza specifica che “nelle aule 13 e 22 mancano idonee schermature alle finestre, sono presenti nelle aule alcuni armadi non stabili, i bagni degli alunni del secondo piano presentano muratura, piastrellatura e rubinetteria in parte da ripristinare, le porte da calcio dei campi esterni e nella palestra non risultano stabili perché non ancorati”. Le criticità più importanti sono state rilevate nella palestra: “Alcune parti della muratura risultano scrostate, devono essere verificati e certificati i rapporti aeroilluminanti e i bagni della palestra presentano muratura, piastrellatura, porte e rubinetteria in parte da ripristinare”.
“Siamo già all’opera – la prima risposta di Paolo Strano portavoce dell’istituto – la sede è di proprietà della Comunità pastorale Crocifisso risorto che ha già pronto un progetto per rifare la palestra all’esterno. Per quanto riguarda i bagni gli interventi sono stati realizzati nelle ultime due estati al primo e al terzo piano e i rimanenti lavori erano già programma per le vacanze natalizie perché ovviamente non è possibile aprire un cantiere quando ci sono gli studenti”.

09122018

7 COMMENTI

  1. Analogo sopralluogo nelle scuole statali che risultati porterebbe?
    Forza, giornalisti!
    Indagate, stuzzicate.

  2. Oioioioioi… Forse al posto che fare gli spelacchi in piazza bisognerebbe preoccuparsi di altre cose, vero?!

Comments are closed.