GERENZANO – “Vogliamo respingere le bugie e le accuse che ci sono state affibbiate dalla maggioranza che governa questo paese, riguardante la modifica della viabilità: senso unico via Ghirimoldi e senso unico via Einaudi”: inizia così un comunicato della lista di minoranza “Cristiano Borghi sindaco”.

“Da quando si è insediata questa amministrazione, giugno 2017, la commissione comunale viabilità, dove sono rappresentati tutti i partiti e le liste che compongono il consiglio comunale con un rapporto di quattro per la maggioranza e tre per l’opposizione, si è riunita una sola volta dopo circa sei mesi, nel gennaio 2018 – riepilogano dalla civica – I componenti della maggioranza di Insieme e libertà sono arrivati in commissione con delle proposte, come decisioni già prese, praticamente era solo una illustrazione ai tre membri della minoranza delle loro volontà. Tant’è vero che l’unica votazione che c’è stata, è quella relativa alla nomina del presidente, Alberto Pini. Peraltro il nostro referente Fabrizio Vanzulli in quel momento non era nemmeno presente, in quanto per motivi di lavoro è arrivato poco più tardi. Ma per tutti gli altri punti non c’era stata nessuna votazione ufficiale, come riportato anche dai verbali, che sono comparsi sulla pagina Facebook di “Insieme e libertà per Gerenzano”, senza che i consiglieri di minoranza li abbiano mai visti prima, né tanto meno approvati”.

Prosegue “Cristiano Borghi sindaco”: “Tra l’altro la pagina Facebook della lista civica “Gerenzano Viva” e successivamente la pagina Facebook ufficiale di “Cristiano Borghi sindaco” aveva riportato in data 21 febbraio, tutte le criticità relative al cambio di viabilità e dei sensi unici, che hanno portato parecchio scontento negli abitanti della zona e di coloro che transitano quotidianamente per quelle vie. Impossibile essere favorevoli se solo qualche settimana dopo mettiamo in rilievo le criticità di chi ha preso queste decisioni, perché, tanto per capirci, la modifica della viabilità in commissione le hanno portate i membri di maggioranza che fanno riferimento alla lista che governa questo paese, mentre i membri di minoranza sono del tutto ininfluenti e non hanno nessun potere di cambiare le decisioni già prese. Siamo veramente stanchi delle insinuazioni di chi governa questo paese, in quanto se la popolazione gradiva il cambiamento della viabilità e dei sensi unici, allora il merito era loro, ma visto la mal parata e le forti lamentele dei cittadini, allora la colpa è dei membri di minoranza. Assumetevi le vostre responsabilità, non c’è stata nessuna votazione all’unanimità, come riportato anche dai verbali da loro postati su Facebook. Credo che prima di essere pubblicati, i verbali, che tra l’altro ribadisco nessuno ha mai visto, vanno anche letti, per evitare brutte figure!”

13122018